domenica, Ottobre 25, 2020
Home > Abruzzo > Bau Beach su spiaggia libera a Martinsicuro e Villa Rosa

Bau Beach su spiaggia libera a Martinsicuro e Villa Rosa

Il Comune di Martinsicuro definisce i due tratti di arenile pubblico nei quali sarà consentito l’accesso agli animali di affezione per la prossima stagione balneare

In vista della stagione estiva l’Amministrazione comunale ha definito, con apposita ordinanza, i due tratti di spiaggia in cui, ai sensi della legge regionale 17 aprile 2014 n. 19, sarà consentito l’accesso degli animali di affezione durante la stagione balneare 2018.

Le due aree sono una su un tratto di spiaggia antistante il Biotopo di Martinsicuro di cui alla Posizione 48 del Piano Demaniale Marittimo Comunale e lasciando una distanza di circa mt. 10,00 dalla delimitazione dell’area protetta, per una superficie di mq. 1.000,00 circa (mt. 50,00 di fronte mare e mt. 20,00 circa di profondità), a partire da confine Sud dell’area destinata a “Biotopo” identificato come “Bau Beach 1”; l’altra a Villa Rosa nel tratto di spiaggia compreso tra il fiume Vibrata e la Posizione n. 2 del Piano Demaniale Marittimo Comunale (denominata “Chalet Lidian”), avente una superficie di mq. 1.000,00 circa (mt.50,00 di fronte mare e mt. 20,00 circa di profondità) identificato come “Bau Beach 2 ”. Entrambe le aree saranno destinate alla libera fruizione di cani e gatti, accompagnati dal proprietario o da altro detentore, nel rispetto delle norme di sicurezza che prevedono l’uso del guinzaglio o della museruola.

L’accesso e la permanenza degli animali di affezione sarà ovviamente subordinato al rispetto delle seguenti norme: il proprietario o il detentore deve munirsi di idonea certificazione sanitaria o del libretto di vaccinazioni; gli animali che non risultano in regola con le vaccinazioni non possono accedere alle zone a loro riservate; è vietato l’accesso ai cani femmina durante il periodo estrale; i proprietari o i detentori di cani non identificabili tramite microchip, tatuaggio di riconoscimento o altro documento idoneo sono soggetti alle inerenti sanzioni amministrative; nel rispetto della sicurezza e della incolumità dei bagnanti, gli animali possono sostare entro il perimetro dell’ombrellone del proprietario o nelle immediate vicinanze dello stesso; è comunque consentito l’accesso dei cani guida per le esigenze dei non vedenti; è vietata la balneazione degli animali; il proprietario o il detentore dell’animale ne garantisce lo stato di salute e di benessere e ne risponde direttamente; il proprietario o il detentore dell’animale rimuove immediatamente le deiezioni solide e provvede ad aspergere e dilavare quelle liquide con acqua, anche marina.

Come già in passato sarà fatto divieto di condurre cani o altri animali di affezione negli altri tratti di spiaggia libera comunale. Per le concessioni private invece l’accoglienza o meno di questi è riservata alla scelta del concessionario.

Rispetto al passato è stata ridotta la porzione di arenile a disposizione degli amici a 4 zampe a Martinsicuro, in modo da poter gestire ed attrezzare in maniera più adeguata ed efficace l’area dedicata” dichiarano il primo cittadino di Martinsicuro, Massimo Vagnoni, ed il Consigliere delegato al demanio, Umberto Barcaroli. “La volontà dell’Amministrazione è quindi quella di dotare i due tratti di “Bau Beach” di servizi che, anche in assenza al momento di uno specchio acqueo dedicato, possano comunque consentire una migliore permanenza degli animali in spiaggia garantendo loro adeguate zone di ombreggio e acqua potabile. Così facendo puntiamo ad aumentare e migliorare l’offerta turistica del nostro territorio offrendo una valida soluzione a quanti non vogliono rinunciare a portare in vacanza i propri animali d’affezione. Qualora non si riescano a garantire, per ragioni tecniche, i minimi servizi che possano consentire agli animali di rinfrescarsi , valuteremo l’opportunità di autorizzare anche la balneazione limitatamente alla concessione prevista di 50 metri”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *