martedì, luglio 23, 2019
Home > Abruzzo > L’amministrazione comunale di Atri partecipa al bando regionale sull’Edilizia Scolastica

L’amministrazione comunale di Atri partecipa al bando regionale sull’Edilizia Scolastica

Ferretti: “Adegueremo gli edifici di nostra competenza, la Provincia punti sullo Zoli

Atri – Un’opportunità da non lasciarci sfuggire dato che risponde a esigenze più volte palesate dal nostro comune e che ora potrebbero trovare i finanziamenti necessari”. Con queste parole l’Assessore alla Pubblica Istruzione e vicesindaco del Comune di Atri, Piergiorgio Ferretti, commenta l’approvazione da parte della Giunta regionale dell’avviso pubblico rivolto agli enti locali abruzzesi per la redazione del Piano Triennale di Edilizia Scolastica 2018-2020. “Tra le linee di intervento – commenta Ferretti – c’è anche l’ampliamento e le nuove costruzioni per soddisfare specifiche esigenze scolastiche, oltre alla messa in sicurezza strutturale delle scuole presenti sul territorio regionale. Per questa ragione come ente comunale parteciperemo al bando per adeguare gli edifici scolastici delle scuole secondarie di primo grado di Atri e di Casoli di Atri e auspichiamo che l’ente Provincia, competente per gli edifici delle scuole superiori, voglia tener conto delle esigenze di crescita dell’Istituto Zoli. Un istituto che nel prossimo anno scolastico avrà 1750 alunni, come già palesato con la richiesta di ulteriori dieci aule, e che verrà inoltre sdoppiato dando vita a due realtà distinte, con due presidenze e due segreterie. Saranno quindi necessari nuovi locali e un’altra palestra”.

L’Istituto di Istruzione Superiore Adone Zoli di Atri negli ultimi anni ha fatto registrare una crescita straordinaria, quintuplicando i suoi iscritti e ampliando l’offerta formativa tanto da diventare, da fanalino di coda della provincia di Teramo, il primo istituto della regione Abruzzo. “Al momento – spiega l’assessore Ferretti, candidato sindaco alle prossime comunali – l’Istituto Zoli ad Atri è disseminato su più plessi: tre per il Liceo, uno per l’indirizzo tecnico, un altro per il professionale. Un istituto che, anche per la sua posizione strategica, è in grado di abbracciare studenti dalla valle del Fino, dal Cerrano e anche dalla provincia di Pescara. Nel tempo ha saputo migliorare l’offerta e i servizi tanto da registrare un crescente numero di iscrizioni, rendendo insufficiente l’edificio principale”.


 “L’auspicio è che – conclude Ferretti – come faremo noi come ente Comune con le scuole di nostra competenza, anche la Provincia di Teramo voglia partecipare a questo bando tenendo conto di queste reali necessità strutturali. L’Amministrazione comunale di Atri si rende disponibile a sedersi a un tavolo con gli amministratori provinciali per individuare le azioni da intraprendere, se optare per l’adeguamento di una struttura esistente o per la costruzione ex novo di un edificio funzionale, antisismico e idoneo alle reali esigenze”. Un incontro che Ferretti auspica possa esserci quanto prima, dato che il termine per la presentazione delle domande è di 40 giorni a decorrere dal 16 aprile 2018.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: