venerdì, Ottobre 22, 2021
Home > Italia > Italia dei Diritti individua Sindaco giusto per Gallicano

Italia dei Diritti individua Sindaco giusto per Gallicano

Carlo Spinelli, responsabile provinciale romano del movimento Italia dei Diritti: “ Crediamo che il profilo giusto per governare Gallicano sia quello di Gianluca Caratelli che può riportare la politica del comune laziale sul terreno della legalità”.

ROMA – Si avvicinano le amministrative del 10 Giugno ed i partiti, movimenti e liste civiche iniziano ad affilare le armi per affrontare la campagna elettorale che porterà al voto. Il movimento Italia dei Diritti fondato e presieduto dal giornalista Antonello De Pierro ha da tempo manifestato l’intenzione di scendere in campo in alcuni comuni del Lazio con una propria lista o dando l’appoggio esterno a quei candidati a sindaco che con le proprie idee e programmi si avvicinano a quelli che sono i principi su cui si fonda il movimento. Carlo Spinelli responsabile provinciale romano dell’Italia dei Diritti inizia a fare qualche nome su cui puntare per la corsa a primo cittadino iniziando da Gallicano nel Lazio: ” Non è facile individuare il nome giusto a cui affidare la guida di un comune soprattutto di questi tempi dove politicamente regna il caos, vedi cosa sta succedendo a livello nazionale dove dopo quasi due mesi dalle elezioni ancora non si riesce a fare un governo o nella regione Lazio dove dalle urne è scaturita una maggioranza che di fatto non è in maggioranza. Per Gallicano il nome che crediamo più giusto per guidare il comune è quello di Gianluca Caratelli – continua Spinelli – un giovane motivato dall’amore che nutre per il proprio territorio, dalla passione  per la politica quella vera, quella fatta con il cuore, quella che si mette a disposizione dei cittadini, un uomo che vuole riportare la politica dentro i recinti della legalità, contro il clientelismo, contro gli affarismi, e contro quel modo di fare politica che ha portato Gallicano ad essere comune commissariato.  Un comune commissariato significa un comune bloccato, di norma infatti il commissario tende a sbrigare le pratiche essenziali ma non si prende quasi mai la briga di proporre iniziative  compito che spetta ad un’amministrazione comunale ed è quindi palese il danno che le amministrazioni passate hanno recato al comune laziale. Pertanto –  chiude Spinelli – nel caso Gianluca Caratelli decidesse di affrontare questa sfida, come Italia dei Diritti saremo al suo fianco pronti a sostenerlo per il raggiungimento di un risultato che sarà una vittoria non solo per Gianluca, ma per l’intera comunità di Gallicano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net