martedì, Maggio 18, 2021
Home > Italia > Armi da fuoco: in Italia le possiedono 12 cittadini su 100

Armi da fuoco: in Italia le possiedono 12 cittadini su 100

In un gruppo di 100 persone in Italia, 12 sono in possesso di armi da fuoco. E’ questo quello che emerge da uno studio riportato dall’Infodata del Sole24 Ore sul possesso di armi in Europa. In questo caso i dati sono stati estrapolati dal sito Gunpolicy.org un portale gestito dall’Università di Sydney, in Australia. Questa cifra anche se ferma al 2007 piazza l’Italia ai primi posti in Europa. Il paese europeo dove le armi sono più diffuse è il Montenegro con oltre 15 ogni 100 abitanti.

Alta la percentuale anche in Portogallo (13,7) in Finlandia (12,6) e in Serbia ( 12,1) Va chiarito che queste sono solo le pistole e i fucili registrati da civili, ovvero escludendo quelle in dotazioni a militari e membri delle forze dell’ordine. Che dire di quelle detenute illegalmente? In questo caso non sono disponibili dati per l’Italia. Qui spicca il dato relativo alla Germania: stando ai ricercatori australiani, un tedesco su quattro possiederebbe un’arma illegalmente. Invece, per un ultimo vengono prese in considerazione le morti legate alle armi da fuoco.

Ovvero omicidi, ma anche suicidi ed incidenti con dati del 2012. In Italia sono stati 1,2 ogni 100mila abitanti. Record negativo anche in questo caso il Montenegro dove si registrano 8,5 decessi con la stessa proporzione. Segue un altro ex paese Jugoslavo, la Serbia con 3,4 decessi per arma da fuoco e l’Austria con 2,9 sempre ogni 100mila abitanti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

 

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.