domenica, Novembre 28, 2021
Home > Italia > Parto difficile per il nuovo governo: se ne parla giovedì

Parto difficile per il nuovo governo: se ne parla giovedì

< img src="https://www.la-notizia.net/governo" alt="governo"

Il nuovo governo chiede altro tempo, fino a giovedì. E, per il momento, non è stato indicato alcun premier. I lavori del tavolo tecnico tra Lega e Movimento 5 Stelle proseguono nel frattempo a ritmo serrato. “Oggi contiamo di trovare la quadra, domani” si affronteranno “i temi sottolineati in rosso” spiegano fonti autorevoli del Movimento Cinque Stelle.

Tra i nodi irrisolti rimangono giustizia, migranti, grandi opere e vincoli Ue sui quali, osservano in casa leghista, i Cinque Stelle restano “più prudenti”. In mattinata tra i temi affrontati turismo e tassa di soggiorno, con lo studio di una rimodulazione di quest’ultima. Sul fronte delle tasse sembra invece ormai consolidata l’idea di un sistema a doppia aliquota, non più quindi una flat-tax, al 15% e al 20%.

“Abbiamo aggiornato il Presidente della Repubblica su come stiano avanzando le varie interlocuzioni tra MoVimento 5 Stelle e Lega  – scrive su Facebook Luigi Di Maio – su quello che è il contratto di governo. Un accordo che è il cuore di questo governo di cambiamento che siamo intenzionati a far partire il prima possibile. Abbiamo chiesto a Mattarella qualche altro giorno per poter chiudere definitivamente la discussione sui temi. Se parte questo governo, parte la Terza Repubblica”.

Dall’altra parte, Matteo Salvini parla su Fb di “coerenza, pazienza, umiltà, voglia di fare, concretezza”, ma dice che “serve anche fortuna”. E si scaglia contro le dichiarazioni del commissario europeo Avramopoulos:“Speriamo che non ci siano cambiamenti sulla linea della politica migratoria in Italia”.

“Basta – scrive sempre su Fb – ennesima inaccettabile interferenza di non eletti. Ne abbiamo accolti e mantenuti anche troppi, ora è il momento della legalità, della sicurezza e dei respingimenti!”. Nel frattempo Silvio Berlusconi, appena riabilitato e candidabile, tace e non interferisce. Ma a volte il silenzio può sortire effetti più significativi di una bomba.

Lucia Mosca

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net