domenica, Gennaio 16, 2022
Home > Marche > Tossicodipendenze, aumenta nelle Marche chi chiede assistenza

Tossicodipendenze, aumenta nelle Marche chi chiede assistenza

scauri di minturno

ANCONA – Nelle Marche nel 2016, sono aumentati considerevolmente gli utenti tossicodipendenti che hanno fatto ricorso all’assistenza dei Sert cioè dei servizi pubblici per le dipendenze patologiche del Sistema Sanitario Nazionale. Secondo la Relazione annuale al Parlamento sullo stato delle tossicodipendenze in Italia del 2017, i nuovi utenti sono stati nelle Marche 1.402 ovvero il 24,7% in più rispetto agli utenti già a carico dei servizi pubblici che erano già di 4.274 per un incremento del 4,6% rispetto al 2015. Quindi in regione la percentuale dei nuovi assistiti è la più alta d’Italia. Nel resto del Paese coloro che si sono aggiunti agli utenti già in cura sono stati15% in più. Sono dunque nella proporzione di 37 ogni 10.000 abitanti (in Italia sono 24 su 10.000)i soggetti che si sono avvalsi dell’ aiuto degli operatori composto da educatori, psicologi, assistenti sociali e altre figure professionali. Da un alto se è preoccupante l’aumento di soggetti che si rivolgono ai SerD per l’aiuto, dall’altro lato emerge la consapevolezza di molti utenti di rivolgersi a personale specializzato per combattere le dipendenze. Se poi analizziamo le dipendenze dei fruitori nei Serd si nota come sia l’eroina per il 68%, la sostanza primaria dell’utenza trattata, seguita dalla cocaina per un 17%. Il 3,5% usa primariamente altre sostanze. Per quanto riguarda l’uso secondario le sostanze assunte più frequentemente  sono state la cocaina (17,4%) i cannabinoidi (16,9%) e l’alcol (7,5).

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net