sabato, Novembre 28, 2020
Home > Marche > San Benedetto, prevenzione del rischio idrogeologico: domani esercitazione nelle scuole

San Benedetto, prevenzione del rischio idrogeologico: domani esercitazione nelle scuole

Nella mattinata di venerdì 18 maggio si è svolta, nella sede della Protezione civile nel complesso del Palasport “Speca”, una riunione operativa tra i rappresentanti di tutti i soggetti che domani, sabato 19 maggio, saranno coinvolti in una esercitazione di Protezione civile che simulerà un’allerta rossa per criticità idrogeologica nella zona sud della città. In particolare, sarà attivato il piano di emergenza nelle scuole coinvolgendo la scuola “Cappella” dell’ISC Sud.

L’iniziativa rientra tra le azioni che i Comuni di San Benedetto del Tronto e Senigallia (uniche realtà marchigiane) stanno portando avanti nell’ambito del progetto comunitario “Life Primes” che ha l’obiettivo di sensibilizzare e far diventare le comunità locali consapevoli e resilienti, preparate cioè ad affrontare i rischi legati ai cambiamenti climatici e pronte a partecipare alla gestione del territorio. “Life Primes” è portato avanti dalla Regione Emilia Romagna come soggetto capofila insieme alle Regioni Marche e Abruzzo con il partenariato di Arpae Emilia Romagna, Università Politecnica delle Marche e i dipartimenti di Protezioni Civile di Marche e Abruzzo.

In attuazione del principio che, visti i tumultuosi cambiamenti climatici in atto, è sempre più difficile prevedere l’esatta dimensione dei fenomeni e quindi il cittadino deve essere il primo soccorritore di se stesso, verranno sperimentate tutte quelle misure che consentono di ridurre il rischio della vita umana in presenza di una minaccia di alluvione: a partire dalle 8,30, i ragazzi verranno portati ai piani superiori, verrà aperto il Centro Operativo di Coordinamento – COC, saranno testati i sistemi di avviso da parte della sala operativa regionale della Protezione civile, verranno provate le procedure di attivazione delle funzioni comunali addette alle emergenze, saranno interessati i volontari del gruppo comunale che simuleranno i controlli degli argini del corsi d’acqua interessati, ad iniziare dal Tronto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *