martedì, Novembre 30, 2021
Home > Marche > Le Marche nel 2065: 300mila cittadini in meno e popolazione sempre più anziana

Le Marche nel 2065: 300mila cittadini in meno e popolazione sempre più anziana

le residenze

ANCONA – Nel 2065 la popolazione delle Marche potrebbe essere di soli 1.290.585 residenti, con una perdita di individui di 331.010 rispetto al 2017. L’Istat ha elaborato e diffuso le previsioni della popolazione residente per il periodo 2017 -2066 con l’obiettivo di rappresentare il possibile andamento futuro della popolazione, sia in termini di numerosità totale sia in termini di struttura per età e sesso. Se nel 2017 i giovani fino a 14 anni di età rappresentano il 13% della popolazione totale, dal 2066 la percentuale diminuisce al 11,5%. La percentuale della popolazione in età lavorativa (per convenzione, gli individui di età 15-64 anni) sul totale risulta in diminuzione in quasi tutto il periodo considerato, prevedendo tuttavia un lieve aumento a partire dal 2050: tale quota risulta pari al 62,7% nel 2017, 53% nel 2045 e 54,1% nel 2066. Sia in termini assoluti che relativi si stima una tendenziale crescita della popolazione anziana (popolazione con 65 anni e più) pur con una leggera flessione intorno al 2050. In particolare si evidenzia l’aumento dei “grandi vecchi” (popolazione con 85 anni e più): quest’ultimi nel 2017 rappresentano il 4,2% della popolazione complessiva, nel 2045 il 6,6% ed infine nel 2066 il 9,6%. Si stima che l’età media della popolazione passerà da 46,1 anni nel 2017 a 50,7 anni nel 2066. La sopravvivenza è prevista in aumento. Entro il 2066 nelle Marche la speranza di vita alla nascita crescerebbe fino a 85,5 anni e fino a 89,7 anni, rispettivamente per uomini e donne (81,2 e 85,2 anni nel 2017). L’incertezza della previsione è tra 83,4 e 87,5 anni per gli uomini e tra 87,4 e 92,3 anni per le donne.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net