lunedì, Gennaio 17, 2022
Home > Marche > Sant’Angelo in Vado, due ergastoli per la morte di Ismaele

Sant’Angelo in Vado, due ergastoli per la morte di Ismaele

Due ore di Camera di Consiglio, ma alla fine si è deciso di condannare entrambi all’ergastolo.  Ismaele Lulli é stato sgozzato a soli 17 anni nella collina di San Martino in Selva Nera tra i comuni di Sant’Angelo in Vado e Lunano il 19 luglio 2015. Ed è questa l’unica realtà che conta. I due ergastoli per l’omicidio di Ismaele sono stati inflitti dalla Corte d’assise d’appello di Ancona a Igli Meta e  Marjo Mema. E’ stata esclusa la premeditazione, ma al contempo è stata riconosciuta l’aggravante della crudeltà e sevizie per l’accusa di concorso in omicidio volontario. Il giovane è’ stato ucciso per motivi di gelosia relativi ai rapporti con la fidanzata di Meta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net