sabato, Aprile 17, 2021
Home > Italia > Festa della Repubblica amara per due catanzaresi: arrestati mentre rubavano in un cantiere

Festa della Repubblica amara per due catanzaresi: arrestati mentre rubavano in un cantiere

Festa della Repubblica amara per due catanzaresi che ieri mattina sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Catanzaro poiché sorpresi nella flagranza del reato di furto all’interno di un cantiere nel pressi di Viale degli Angioini.

Sono le 10:00 circa quando i militari, in servizio di pattuglia nell’area sud della città, vengono allertati dalla Centrale Operativa del Comando Provinciale che li informa della presenza di persone sospette intente a tagliare legna all’interno di un cantiere. I militari dunque accorrono immediatamente sul luogo segnalato: si tratta di un area di proprietà della Regione Calabria ove è in opera il cantiere per la realizzazione della Metropolitana di Catanzaro. I militari entrano nel cantiere e vi trovano un autocarro e due persone intente a tagliare dei tronchi con una motosega. I due non sanno giustificare la loro presenza in loco e la circostanza viene anche confermata dai responsabili del cantiere che negano di aver mai dato alcuna autorizzazione al taglio e prelievo dei tronchi, sporgendo denuncia per l’accaduto.

Identificati i due in PASSALACQUA Domenico cl. 67 e PASSALACQUA Giovanni cl. 79, entrambi con numerosi precedenti, ricorrendone i presupposti, i militari hanno proceduto all’arresto dei predetti per l’ipotesi di reato di tentato furto aggravato, sequestrando la motosega utilizzata per lo scopo. Per PASSALACQUA Giovanni cl. 79, in atto sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di Catanzaro, è scattata anche la denuncia per inosservanza delle prescrizioni inerenti la predetta misura.

Gli arrestati, al termine degli accertamenti di rito, sono stati tradotti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *