sabato, Aprile 17, 2021
Home > Italia > Rieti, arrestato operaio aquilano: arrotondava spacciando cocaina

Rieti, arrestato operaio aquilano: arrotondava spacciando cocaina

RIETI – Durante un servizio finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti nell’ambito di questa giurisdizione, che ha coinvolto il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Cittaducale e le Stazioni di Borgorose e Fiamignano, l’attenzione dei militari veniva attirata da strani movimenti notati nella frazione di Corvaro da parte di un giovane del posto il quale effettuava brevi incontri con giovani locali per poi, a bordo della sua auto, cambiare zona e rincominciare con nuovi contatti.

I militari, impiegati già da giorni in analoga attività che ha permesso importanti sequestri e due arresti per spaccio di Cocaina, hanno aspettato il momento propizio fermando il giovane nei pressi del locale casello autostradale per sottoporre la sua auto ad accurata perquisizione. Tale attività, condotta con l’ausilio di una unità cinofila, ha permesso di rinvenire un piccolo quantitativo di sostanza stupefacente di tipo hashish.

Le attività di polizia giudiziaria venivano quindi estese all’abitazione paterna del ragazzo, ove lo stesso era stato notato entrare più volte prima di incontrare i possibili acquirenti e permettevano di individuare un involucro abilmente occultato all’interno di una cassaforte a muro, contenente ben 10 grammi di stupefacente del tipo COCAINA pronta per lo smercio, nonché ulteriore materiale univocamente riconducente all’attività di spaccio posta in essere dal ragazzo. Infatti in suo possesso venivano rinvenuti bilancino di precisione, materiale da taglio e da confezionamento della sostanza.

A finire in manette è stato A. D. classe 1992, operaio incensurato residente nella provincia dell’Aquila, il quale è stato tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente, nella persona del P.M. Dott. MARUOTTI, tradotto presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *