venerdì, Gennaio 28, 2022
Home > Italia > Italia, continua il toto (vice)ministri

Italia, continua il toto (vice)ministri

< img src="https://www.la-notizia.net/ministri" alt="ministri"

In seguito al giuramento da parte di Premier e ministri, prosegue il Risiko che andrà a determinare la spartizione degli incarichi per la squadra di governo. Tra viceministri e sottosegretari, molti dei nomi che circolano potrebbero influenzare notevolmente l’azione dell’esecutivo Gialloverde (o meglio, Gialloblu visto il cambio cromatico della Lega non più “Nord”).

Tornano quindi in auge alcuni nomi che erano circolati nei giorni scorsi per l’incarico di ministro, in particolare i cronisti danno quasi per scontato Armando Siri, redattore della Flat Tax per il programma di centrodestra, con destinazione probabile il viceministero all’economia e la grillina Laura Castelli, nota alle cronache per le sue battaglie No-Tav, che potrebbe seguirlo a ruota.

Sempre tra gli esponenti penta stellati, si vocifera su probabile incarico per Vito Crimi, magari come sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ed Emilio Carelli. Questi due non escludono un ruolo importante anche per il deputato grillino che qualche cronista dava per papabile agli esteri: Vincenzo Spadafora, che potrebbe però risultare più incisivo nella presidenza di una commissione.

Sul fronte leghista invece spuntano i nomi di Nicola MolteniMassimo Garavaglia e Alberto Bagnai, noto soprattutto per le sue posizioni economiche molto scettiche rispetto all’Euro ed all’Unione Europea.

Quali che siano i nomi, conti alla mano, per mantenere i “rapporti di forza” nell’esecutivo e incaricare gli esponenti politici nei 43 posti-chiave, dovrebbero esserci 5 viceministri e 20 sottosegretari per il Movimento 5 Stelle, a fronte di 3 viceministri e 15 sottosegretari alla Lega. Non è escluso che i posti possano aumentare, pur mantenendo questo rapporto o, eventualmente, ricorrendo ad altri tecnici che sintetizzino la posizione dei due partiti.

Ultimata la squadra di governo, non ci resta che vedere se questo “esperimento politico” sarà all’altezza delle aspettative e quali saranno i provvedimenti adottati nei primi 100 giorni di Esecutivo.

Enrico Bolzan

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net