domenica, luglio 21, 2019
Home > Marche > Bigenitorialità, l’Associazione Bi.Genitori Diritti dei Minori incontra l’Amministrazione di San Benedetto

Bigenitorialità, l’Associazione Bi.Genitori Diritti dei Minori incontra l’Amministrazione di San Benedetto

Massimo Brugnini e Francesca Cerati, rispettivamente Presidente e Vice Presidente dell’Associazione Bi.Genitori Diritti dei Minori – Cremona & Mantova, in occasione della menzione speciale ricevuta durante il Premio Rosa Camuna 2018 dal Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana hanno deciso di sostenere i bambini di Accumoli colpiti dal terremoto del Centro Italia.
Se una società vuole veramente proteggere i suoi bambini deve cominciare con
l’occuparsi dei genitori. Il giorno 22 giugno durante il viaggio per Accumoli la
delegazione sarà ricevuta dall’Amministrazione Comunale di San Benedetto del Tronto per un proficuo colloquio in merito all’istituzione del Registro della Bigenitorialità, uno strumento amministrativo che anche alcuni Comuni del territorio cremonese e mantovano hanno adottato ed altri stanno adottando, pur senza alcuna rilevanza ai fini anagrafici, consente ad entrambi i genitori di legare la propria domiciliazione a quella del proprio figlio residente nel comune. In questo modo, le istituzioni che si occupano del minore possono conoscere i riferimenti di entrambi i genitori, rendendoli partecipi delle comunicazioni che riguardano il figlio. Può essere utile alla scuola, nei reparti di neuropsichiatria infantile e in tutte quelle attività ludiche e sportive in cui la rilevanza dell’informazione necessita l’avviso ed il consenso da parte di entrambi i genitori.
Massimo Brugnini ringrazia il Sindaco e l’Amministrazione del Comune di San Benedetto del Tronto per aver accettato da subito la richiesta, l’avvocato Gianni Balloni per l’organizzazione dell’incontro e l’Assessore alle pari opportunità Antonella Baiocchi. La condivisione è la base per una gestione più serena dei figli minori coinvolti nelle separazioni o divorzi dei genitori questo incontro sarà senz’altro un passo preziosissimo che tra le altre cose testimonia l’assoluta determinazione a preservare i diritti delle fasce sociali fragili, contrastare violenza e prevaricazione e promuovere nelle relazioni una maggiore capacità di armonizzare tra le diversità e le divergenze.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: