martedì, Dicembre 7, 2021
Home > Abruzzo > Teramo, Zelli (Azione Politica): “Centrodestra perde occasione di rinnovamento”

Teramo, Zelli (Azione Politica): “Centrodestra perde occasione di rinnovamento”

TERAMO  – “Il dato incontrovertibile è questo: il  centrodestra avrebbe potuto vincere al primo turno. Se, ed evidentemente  così non è stato, avesse saputo superare il limite dell’insicurezza che  lo ha convinto a negare il rinnovamento e a proporre un parterre di  candidati già visti, già sperimentati, agganciati a un sistema partitico  in declino”. Gianluca Zelli, coordinatore regionale di Azione Politica,  propone la sua analisi sul voto amministrativo di Teramo, all’indomani  della domenica di consultazioni che ha visto la sua lista sostenere il  candidato sindaco Mauro Di Dalmazio che con la coalizione civica ha ottenuto l’11,5% con 3532 preferenze. “Un nuovo modello di alleanze e candidature oculate e fresche, sulla  costruzione del quale ci stiamo impegnando con grande energia, avrebbe  garantito unità e vittoria. Al contrario, tutte le liste di centrodestra  perdono voti, mentre le civiche guadagnano. – prosegue Zelli – Azione  Politica, alla prima misura elettorale, è tra le prime non partitiche.  Il risultato deve essere di stimolo alla riflessione, deve aiutare a  comprendere che i partiti devono cambiare atteggiamento.
“Per concludere – sottolinea ancora il coordinatore di AP – sono fiero  che il nostro gruppo abbia avuto il coraggio e la coerenza di candidare  persone vere, avulse dal sistema, senza esperienza di amministrazione.  In altre situazioni, abbiamo assistito a una “particolare” commistione  tra vecchio e nuovo che ha disorientato l’elettorato ed edulcorato il  messaggio. Il risultato è che il 24 giugno prossimo, la Città di Teramo  ritroverà nel suo Consiglio consiglieri e assessori uscenti, gli stessi
che l’hanno condotta all’impasse del commissariamento. Questo è il  rinnovamento che i cittadini chiedevano?”, conclude.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net