lunedì, Novembre 29, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Il film consigliato stasera in TV: “THOR: THE DARK WORLD” venerdì 22 giugno 2018

Il film consigliato stasera in TV: “THOR: THE DARK WORLD” venerdì 22 giugno 2018

Il film consigliato stasera in TV: “THOR: THE DARK WORLD” venerdì 22 giugno 2018 alle 21:50 su RAI 2.

Thor: The Dark World è un film del 2013 diretto da Alan Taylor.

È interpretato da Chris HemsworthTom HiddlestonNatalie PortmanAnthony HopkinsStellan SkarsgårdIdris ElbaJaimie AlexanderChristopher EcclestonAdewale Akinnuoye-AgbajeKat DenningsJonathan Howard e Rene Russo. La pellicola, basata sul supereroe della Marvel Comics Thor, è prodotta dai Marvel Studios e distribuita dalla Walt Disney Studios Motion Pictures.

Sequel di Thor (2011), è l’ottavo film del Marvel Cinematic Universe. La sceneggiatura è stata scritta da Christopher YostChristopher Markus e Stephen McFeely[1]. Nel film Thor è costretto ad allearsi con il fratello Loki per salvare i Nove Regni dagli Elfi oscuri, guidati dal malefico Malekith, che intende far sprofondare nelle tenebre l’intero universo.

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi l’8 novembre 2013 e il 20 novembre in quelle italiane, anche in 3D. Il seguito del film intitolato Thor: Ragnarok è uscito il 25 ottobre 2017.

Molte migliaia di anni fa, Bor, padre di Odino, sconfisse in una sanguinosa battaglia a Svartalfaheimr gli Elfi Oscuri, una razza guidata dal temibile Malekith, che voleva impossessarsi dell’Aether, un materiale fluido dotato di un enorme potere che, sfruttando un rarissimo allineamento di pianeti chiamato “Convergenza”, avrebbe potuto riportare l’universo nella sua oscurità originaria. L’asgardiano, ritenendo impossibile distruggere tale materiale, decise di rinchiuderlo e nasconderlo nel cosiddetto ‘Mondo Oscuro’, mentre Malekith e il suo fido aiutante Algrim fuggono dal campo di battaglia, giurando vendetta.

Nel presente, Loki è rinchiuso in prigione per colpa dei suoi crimini compiuti sulla Terra. Ad Asgard è stato ricostruito il Bifrǫst, mentre Thor e i suoi compagni FandralVolstagg e Lady Sif sono impegnati a riportare la pace nei Nove Regni, saccheggiati e devastati dai Marauders: completata la missione a Vanaheimr, il regno degli elfi della fertilità, e sconfitti gran parte dei Marauders, Thor, Lady Sif e i Tre guerrieri ritornano ad Asgard, dove Odino consiglia al figlio di dimenticare Jane Foster, dato il suo ciclo vitale molto breve rispetto a quello degli asgardiani consigliandogli contestualmente Lady Sif quale scelta migliore come compagna, e di andare avanti, essendo ormai pronto a sostituirlo come re.

Sulla Terra anche Jane, trasferitasi a Londra, sta cercando di dimenticare Thor, frequentando un uomo di nome Richard. Tuttavia, una scoperta sensazionale glielo impedisce: in un edificio di Londra lei, la sua stagista imbranata Darcy Lewis e il nuovo stagista Ian scoprono un punto in cui la gravità sembra interrompersi e le cose sparire nel nulla. Jane viene avvisata da Darcy e tutti e tre insieme vanno a cercare cosa sia. Dopo aver giocato con la gravità, Jane va da sola alla ricerca della fonte di questa anomalia e viene risucchiata da questo strano fenomeno, ritrovandosi nel mondo oscuro. In quest’occasione, Jane trova l’Aether, che si impossessa di lei al minimo contatto fisico facendola svenire.

Dopo essersi risvegliata nuovamente sulla Terra, trasportata inconsciamente dal passaggio dimensionale, Jane incontra Thor, giunto lì in quanto Heimdall, il guardiano del Bifrost capace di vedere ogni essere dell’universo, gli aveva detto che era sparita. Il guerriero scopre quindi che l’Aether è entrato in lei e decide di portarla su Asgard, in modo che la superiore scienza del suo mondo la curi. Odino, tuttavia, riconosce che la ragazza è condannata, mentre Frigga, la madre di Thor, stringe un buon rapporto con lei.

Essendosi riattivato l’Aether, si risvegliano anche Malekith e gli Elfi Oscuri, i quali decidono di portare a termine la loro vendetta, recuperando l’Aether: Algrim, dopo essersi mascherato, riesce a farsi imprigionare all’interno del palazzo reale di Asgard insieme ad alcuni Marauders catturati dai Tre guerrieri, ma una volta condotto in cella sfrutta l’arma segreta degli Elfi Oscuri. Egli si trasforma in un “Dannato” di nome Kurse, acquistando una forza brutale. In seguito riesce ad evadere ed a liberare tutti i Marauders rinchiusi, scatenando il panico. Loki, imprigionato anch’egli dopo gli eventi di New York, non viene liberato, ma osserva con attenzione la situazione, poi sedata da Thor, e dà anche delle indicazioni all’invasore per raggiungere la sala del trono.

Improvvisamente la nave madre degli Elfi oscuri riesce a penetrare ad Asgard, seminando distruzione. Nonostante gli sforzi di Heimdall, Malekith giunge sino alla sala del trono di Odino, per estrarre l’Aether dal corpo di Jane. Dopo essere stato sfidato da Frigga, Malekith viene salvato dal fedele Kurse che uccide la regina di Asgard sotto gli occhi di Thor e Jane, appena sopraggiunti sul luogo. Thor, accecato dall’ira, tenta di uccidere Malekith, sfigurandolo in volto. Pertanto, l’Elfo Oscuro decide di ritirarsi. Dopo il funerale di Frigga, Odino, colmo di dolore, decide di prendere misure drastiche, chiudendo il Bifröst. Sapendo che è solo questione di tempo prima che Malekith attacchi di nuovo Asgard, Thor convince i suoi compagni ad aiutarlo a evadere clandestinamente da Asgard, compiendo un atto di alto tradimento.

Thor e Jane, insieme a Loki, liberato da Thor in cambio della vendetta per Frigga, cui entrambi tenevano moltissimo, riescono ad uscire da Asgard grazie alla complicità dei Tre guerrieri, di Sif e di Heimdall. Per mezzo di alcune vie segrete note solo a Loki, i tre riescono a giungere nello Svartalfaheimr, il regno degli elfi oscuri. Avvistato Malekith, Loki tradisce Thor, tagliandogli la mano, e consegna Jane al sovrano degli elfi oscuri, il quale estrae l’Aether dal corpo della ragazza. Tuttavia, questo era tutto uno stratagemma ideato da Thor per far sì che Malekith estraesse l’Aether dal corpo di Jane. Rialzatosi, il Dio del Tuono si scaglia contro gli Elfi Oscuri, ma viene aggredito e quasi sconfitto da Kurse. Improvvisamente Loki accorre in aiuto del fratello, ma, nonostante riesca a distruggere Kurse, viene ferito mortalmente da quest’ultimo. Malekith ne approfitta per fuggire sulla Terra, in quanto la Convergenza, la causa dei vari collegamenti tra i mondi, sta per ripresentarsi. Dopo essersi riappacificato con Thor, Loki muore.

Malekith (Christopher Eccleston) in una scena del film

Thor e Jane, bloccati a Svartalfaheimr, riescono a tornare sulla Terra grazie ad un passaggio dimensionale scoperto dalla scienziata, che univa un edificio di Londra proprio con quel mondo. Nel frattempo, Darcy e Ian liberano da un manicomio il dottor Erik Selvig, rinchiuso dopo aver perso la testa in seguito al lavaggio mentale subito da Loki ai tempi di New York, ed aver corso nudo per Stonehenge, in quanto aveva intuito il luogo esatto in cui sarebbe avvenuta la Convergenza: Greenwich. Giunto a Greenwich, Thor ingaggia una lotta furente contro Malekith, che ha assimilato completamente l’Aether, spostandosi attraverso i Nove Regni a causa della Convergenza. Mentre Jane, Selvig, Ian e Darcy tentano di respingere i pochi Elfi Oscuri rimasti, Thor riesce a sconfiggere Malekith teletrasportandolo a Svartalfaheimr con un dispositivo che sfrutta la convergenza inventato da Selvig. A questo punto la nave aliena inizia a precipitare rischiando di cadere proprio su Thor e Jane, ma Selvig riesce a trasportare anch’essa su Svartalfaheimr dove, continuando la sua caduta, finisce per schiacciare proprio Malekith.

Ritornato su Asgard per scusarsi, Thor rifiuta il trono, con grande sorpresa di Odino, in modo da continuare a combattere per proteggere i Nove Regni, cosa che da re non avrebbe potuto fare liberamente. Odino permette tale scelta e Thor, dopo averlo ringraziato, se ne va: non appena uscito, tuttavia, Odino si trasforma rivelandosi Loki, il quale, sopravvissuto, ha preso il posto del re di Asgard all’insaputa di tutti.

A metà dei titoli di coda Sif e Volstagg consegnano l’Aether a Taneleer Tivan, il Collezionista, affermando che non è saggio conservarlo ad Asgard assieme al Tesseract; il Collezionista, soddisfatto, rivela che gli mancano solo cinque gemme. Nella scena dopo i titoli di coda Thor ritorna a Londra per stare con Jane.

Regia di Alan Taylor

Con  Chris Hemsworth, Natalie Portman, Anthony Hopkins

Fonte: WIKIPEDIA