martedì, Ottobre 27, 2020
Home > Italia > Ballottaggi, l’avanzata del centrodestra. Lazio controtendenza

Ballottaggi, l’avanzata del centrodestra. Lazio controtendenza

< img src="https://www.la-notizia.net/centrodestra" alt="centrodestra"

Mentre il centrodestra avanza su tutto il territorio nazionale con grande progressione, nel Lazio la situazione è composita. Il Pd ottiene tre primi cittadini. A Pomezia netta affermazione di Zuccalà (M5S) e bis del civico Terra ad Aprilia. A Formia la prima sindaca (coalizione civica). E ad Anagni Casapound non ce la fa. Velletri va al Pd. Il dem Orlando Pocci si impone sul candidato di Lega e FdI. Ed anche Fiumicino va al centrosinistra. Esterino Montino, sindaco uscente ed ex senatore Pd, si è infatti riconfermato con il 57,3% dei voti.  Se a queste ultima tornata elettorale aggiungiamo ciò che è avvenuto per le elezioni Regionali dove il centrosinistra, malgrado tutti i numeri favorevoli al centrodestra, è riuscito a eleggere Zingaretti, e analizziamo la situazione di Ostia, dove si è ceduto il passo al Movimento 5 stelle, la conclusione è che forse si rende necessaria una autocritica da parte del centrodestra per quanto riguarda questi specifici casi.  Senza nulla togliere al merito dei candidati eletti, un grosso aiuto probabilmente è stato dato dal centrodestra, forse troppo litigioso nel voler affermare un personale candidato, al punto di presentarne più di uno e polverizzare il vantaggio di una convergenza. O forse il problema è stato la mancanza di lungimiranza politica, che non ha tenuto in considerazione le esigenze del territorio? Il problema sono forse state le dirigenze, oramai troppo elitarie fino a perdere ogni contatto con la realtà ed anche con i propri collaboratori ed elettori? Sicuramente una attenta riflessione è necessaria. Come anche una visione strategica di lungo periodo.

Ettore Lembo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *