lunedì, Dicembre 6, 2021
Home > Italia > Ballottaggi, l’avanzata del centrodestra. Lazio controtendenza

Ballottaggi, l’avanzata del centrodestra. Lazio controtendenza

comunali

Mentre il centrodestra avanza su tutto il territorio nazionale con grande progressione, nel Lazio la situazione è composita. Il Pd ottiene tre primi cittadini. A Pomezia netta affermazione di Zuccalà (M5S) e bis del civico Terra ad Aprilia. A Formia la prima sindaca (coalizione civica). E ad Anagni Casapound non ce la fa. Velletri va al Pd. Il dem Orlando Pocci si impone sul candidato di Lega e FdI. Ed anche Fiumicino va al centrosinistra. Esterino Montino, sindaco uscente ed ex senatore Pd, si è infatti riconfermato con il 57,3% dei voti.  Se a queste ultima tornata elettorale aggiungiamo ciò che è avvenuto per le elezioni Regionali dove il centrosinistra, malgrado tutti i numeri favorevoli al centrodestra, è riuscito a eleggere Zingaretti, e analizziamo la situazione di Ostia, dove si è ceduto il passo al Movimento 5 stelle, la conclusione è che forse si rende necessaria una autocritica da parte del centrodestra per quanto riguarda questi specifici casi.  Senza nulla togliere al merito dei candidati eletti, un grosso aiuto probabilmente è stato dato dal centrodestra, forse troppo litigioso nel voler affermare un personale candidato, al punto di presentarne più di uno e polverizzare il vantaggio di una convergenza. O forse il problema è stato la mancanza di lungimiranza politica, che non ha tenuto in considerazione le esigenze del territorio? Il problema sono forse state le dirigenze, oramai troppo elitarie fino a perdere ogni contatto con la realtà ed anche con i propri collaboratori ed elettori? Sicuramente una attenta riflessione è necessaria. Come anche una visione strategica di lungo periodo.

Ettore Lembo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net