lunedì, Ottobre 14, 2019
Home > Italia > Latina. Frode, truffa e maltrattamenti: arrestati 6 gestori di centri migranti

Latina. Frode, truffa e maltrattamenti: arrestati 6 gestori di centri migranti

Latina – Maltrattavano gli immigrati e si dividevano i soldi destinati all’accoglienza. La Polizia ha arrestato 6 responsabili di 20 centri in provincia di Latina che sono finite in manette per i reati di falso, truffa aggravata, frode nelle pubbliche forniture, maltrattamenti.

Immigrati maltrattati e ospitati in strutture sovraffollate e con carenze igienico-sanitarie: lo ha scoperto la Polizia che ha arrestato sei responsabili di Onlus operanti nella gestione di diversi Centri di accoglienza straordinaria (Cas) in provincia di Latina.

I reati ipotizzati nei confronti dei presunti responsabili sono, a vario titolo, falso, truffa aggravata, frode nelle pubbliche forniture, maltrattamenti. Gli uomini della squadra mobile di Latina e quelli del Commissariato di Fondi hanno effettuato diversi sopralluoghi all’interno dei Centri, riscontrando gravi situazioni di sovraffollamento e carenze igienico-sanitarie.


Gli inquirenti hanno scoperto anche una serie di “gravi e sistematiche” violazioni nell’esecuzione degli obblighi assunti dai gestori dei Cas in sede di aggiudicazione delle gare indette per l’accoglienza dei migranti. Dalla intercettazione è infine emerso che una delle Onlus, di fatto, si spartiva la gestione dei richiedenti asilo con un’altra, senza alcuna comunicazione alla Prefettura di Latina.

L’indagine nasce mesi fa da una protesta di alcuni migranti per il mancato pagamento dei cosiddetti “pocket money”, ossia il bonus giornaliero che viene dato agli stranieri dai centri d’accoglienza.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: