giovedì, Dicembre 2, 2021
Home > Italia > Conte dopo il vertice Ue: “L’Italia non è più sola”/VIDEO

Conte dopo il vertice Ue: “L’Italia non è più sola”/VIDEO

< img src="https://www.la-notizia.net/diciotti" alt="diciotti"

“Da questo Consiglio esce una Europa più responsabile e solidale, l’Italia non è più sola. Ecco alcuni punti salienti delle conclusioni che abbiamo approvato dopo una lunga notte di trattative (oggetto del Video)”. Così il premier Giuseppe Conte sul suo profilo Facebook. Infine, l’esito del vertice Ue è stato “l’accordo sulle conclusioni del Consiglio europeo, inclusa l’immigrazione“. Il documento, approvato dall’Unione europea, come sottolineato da Conte, “afferma il principio che chi arriva in Italia arriva in Europa e che tutte le navi che arrivano nel Mediterraneo devono rispettare le leggi. Quindi anche le Ong non devono interferire con la guardia costiera libica”. Nel testo, aggiunge ancora il premier, “si afferma chiaramente la necessità di riformare Dublino, anche tenendo conto delle persone che vengono soccorse in mare”. I leader UE hanno finalmente raggiunto l’accordo dopo ore di discussione, concordando su un “concetto formulato” che vedrebbe gli stati membri istituire un processo di asilo congiunto e limitare i movimenti dei migranti all’interno del blocco. Il vertice del Consiglio europeo è durato così a lungo perché il gruppo non è riuscito a concordare la dichiarazione finale in quanto l’Italia aveva temporaneamente bloccato l’adozione dei documenti del vertice UE, insistendo sul coordinamento delle questioni relative alla migrazione. Parere positivo è stato dato alla proposta dei centri di accoglienza “per consentire lo sbarco e il transito dei migranti anche in Paesi terzi, sotto il coordinamento della cooperazione con l’Unhcr. E in Europa si possono creare anche centri di accoglienza nell’ambito degli stati membri ma solo su base volontaria”.
Il presidente francese Emmanuel Macron ha affermato che l’accordo raggiunto dai leader dell’UE in materia di migrazione ha dimostrato che la “cooperazione europea” ha prevalso sugli interessi nazionali. “Dopo ore di discussioni, è stato trovato un accordo: è la cooperazione europea ad aver vinto”, ha detto. Ed ha aggiunto: “L’Europa dovrà convivere a lungo con le pressioni migratorie”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net