lunedì, Aprile 19, 2021
Home > Marche > Unioni civili: tutti i numeri delle Marche e province

Unioni civili: tutti i numeri delle Marche e province

ANCONA – Sono state oltre 6.000 le unioni civili celebrate dall’entrata in vigore della Legge 76/2016 varata l’11 maggio sino al 31 dicembre 2017. A queste si devono aggiungere circa 1.000 altre unioni celebrate fuori dall’Italia. Da allora, dati del Ministero alla mano, in Italia le coppie che si sono unite civilmente sono precisamente 6073. Un anno prima, nel dicembre del 2016, l’asticella si era fermata a 2433. Un incremento del 149,5 per cento in un anno. La regione con il maggior numero di celebrazioni è la Lombardia con 1.514, di cui 799 nella sola Milano. Seguono il Lazio (915, di cui 845 a Roma), l’Emilia ,Romagna (645) e la Toscana (599). Ma che dire delle Marche? In questo periodo di poco più di 18 mesi. le celebrazioni sono state 104. La provincia con il numero più alto è Ancona con 45, seguita da Pesaro/Urbino con 22, da Ascoli Piceno con 14 e poi da Macerata e Fermo entrambi con 11.Nello stesso lasso di tempo in Abruzzo sono state la metà, 52. In Umbria invece sono state 77. Fanalini di coda le regioni del sud: appena 3 in Molise, 6 in Basilicata e 24 in Calabria. A Crotone il record negativo: è l’unica provincia che non ha fatto registrare nemmeno una unione civile, tanto nel 2016 che nel 2017.

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *