mercoledì, Gennaio 20, 2021
Home > Abruzzo > Avviato l’iter di soppressione dell’ufficio territoriale per la ricostruzione di Montorio

Avviato l’iter di soppressione dell’ufficio territoriale per la ricostruzione di Montorio

Nella diatriba scoppiata tra la lista “Montorio che Vorrei” da pochi giorni al governo del Paese, e la lista “Montorio Avanti Insieme” che siede sui banchi dell’opposizione, relativamente alla soppressione degli Uffici Territoriali della Ricostruzione (UTR) “Pentastellati Montorio al Vomano” insieme a “Montorio 3.0” intendono chiarire la questione. “Il trasferimento all’Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere (USRC) di tutte le competenze affidate precedentemente agli UTR è frutto di una decisione del Governo Gentiloni, attraverso un emendamento al decreto fiscale presentato su proposta del Commissario alla Ricostruzione Paola De Micheli ad ottobre 2017, convertito in legge a dicembre 2017.

Il TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 16 ottobre 2017, n. 148

(GU n.284 del 5-12-2017)prevede che:

– Dal 1° luglio 2018 tutte le competenze affidate agli Uffici territoriali per la ricostruzione … sono trasferite all’Ufficio speciale per la ricostruzione dei comuni del cratere…

L’Ufficio speciale per la ricostruzione dei comuni del cratere può, tramite convenzioni con i Comuni, aprire sportelli in una o più sedi degli Uffici territoriali per la ricostruzione soppressi, cui affidare in tutto o in parte i compiti già di competenza degli Uffici territoriali medesimi.”

I motivi di questa riorganizzazione degli uffici e delle competenze, come riferito dal commissario De Micheli subito dopo la presentazione dell’emendamento, “ non modifica la governance della ricostruzione ma intende renderla più efficace ed efficiente, così da sveltire l’esame delle pratiche ed accelerare il percorso di rinascita delle comunità devastate dal sisma del 2009.

– Da parte nostra riteniamo che la cosa più importante sia appunto il risultato finale, auspicando quindi che possano essere presentate al più presto un cospicuo numero di pratiche all’esame del USRC di Fossa, sapere che tale ufficio potrà garantire un maggiore coordinamento di tutto il personale della ricostruzione e quindi una migliore distribuzione dei carichi di lavoro, non può che essere una buona notizia”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *