lunedì, Novembre 29, 2021
Home > Italia > Senorbì, strangola la moglie e poi si uccide

Senorbì, strangola la moglie e poi si uccide

< img src="https://www.la-notizia.net/cisterna-di" alt="cisterna di"

L’ha strangolata e poi si è ucciso. Ennesimo caso di omicidio-suicidio in ambito familiare. Stavolta è accaduto a Senorbì, nel Sud Sardegna, a circa 40 chilometri da Cagliari. Sulla vicenda indagano i carabinieri. La vittima è Paola Sechi, 51 anni casalinga. La donna – secondo quanto appreso – sarebbe stata strangolata dal marito Carlo Cincidda, 62 anni, ex dipendente della cantina sociale, che è stato poi trovato cadavere proprio vicino alla cantina sociale del paese.

L’allarme è stato lanciato intorno alle 10, quando al 112 è arrivata la segnalazione da parte dei vicini di casa dei coniugi. I carabinieri hanno rinvenuto in casa il cadavere della donna, poi, dopo circa un’ora, quello dell’uomo. Da tempo marito e moglie non andavano d’accordo, ma di recente i litigi si erano fatti sempre più furibondi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net