mercoledì, Settembre 29, 2021
Home > Italia > Emergenza casa. Il 28% degli italiani vive in sovraffollamento

Emergenza casa. Il 28% degli italiani vive in sovraffollamento

Emergenza casa: il 27,8% degli italiani vive in una situazione di emergenza abitativa. Oltre l’11% in più della  media dei 28 paese dell’Unione Europea. L’infodata del Sole 24 Ore rielaborando i dati di Eurostat e di Istat certifica una situazione molto difficile per milioni di italiani a partire da una delle basilari condizioni per una esistenza decente, cioè la casa. L’ indicatore utilizzato per la classifica rappresenta il numero di persone che vivono in case con problemi strutturali (soffitti, infissi), che non hanno bagno o doccia con acqua corrente o che  presentano problemi di luminosità. Come dicevamo la media europea è del 16,5%. Peggio di noi troviamo solo otto paesi: Romania, Polonia, Croazia, Bulgaria, Lettonia, Ungheria, Slovacchia e Grecia. Ma c’è di più: se consideriamo solo chi è a rischio povertà la percentuale di chi vive condizioni di sovraffollamento sale al 43%, facendoci superare anche la Grecia. I paesi migliori da questo punto di vista sono Cipro (1,4%) il Belgio (1,6) e i Paesi Bassi (3,3%). Discreta la situazione negli altri grandi paesi europei, Germania, Regno Unito e Francia dove l’emergenza si ferma intorno al 7%. Altre particolarità dello studio mostrano che siamo fra i paesi con il numero più basso di persone che vivono in case indipendenti: 2 italiani su 10, mentre più della metà di noi vive in appartamento. Quasi 3 persone su 10 infine vivono in case semi indipendenti. Va ricordato  che sta crescendo anche il numero delle famiglie, come dimostrano gli ultimi dati Istat . Nel 2016  erano 25,93 milioni. Famiglie che spesso non possono permettersi un’abitazione adeguata, a un prezzo accettabile e in un ambiente sicuro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net