mercoledì, Marzo 3, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > SOLO FUMO: il tour estivo unplugged di Sandro Petrone in 4 regioni italiane (13 luglio – 7 agosto)

SOLO FUMO: il tour estivo unplugged di Sandro Petrone in 4 regioni italiane (13 luglio – 7 agosto)

Attraverso un concept-album di musica, immagini e parole, un inviato di guerra e conduttore della tv italiana racconta il percorso di fuga e di rientro in Italia, tra il ’68 e oggi, con la riscoperta di valori umani e difetti del nostro Paese. Questa è la strada artistica prescelta da Sandro Petrone per interconnettere la sua duplice attività, artistica e professionale, nell’ultimo lavoro discografico SOLO FUMO che verrà presentato a breve nel suo primo tour estivo.
In conversazioni ed esibizioni live, sia solo sia con la band dell’album, Sandro toccherà nell’arco di due settimane ben quattro regioni: si comincia venerdì 13 luglio con Civitanova Marche dove, presentato da Gianna Angelini, sarà ospite dell’Emporio Quacquarini, per proseguire al Premio Pigro nel teramano il 15 luglio e, successivamente, esibirsi insieme a Federica Baioni nell’ambito della rassegna “Parole in…chiostro” di Arcevia nell’anconetano. Il 27 luglio Petrone presenterà l’album insieme ai suoi musicisti e all’arrangiatore Martino De Cesare nel territorio pugliese delle 100 masserie alla tarantina Green Academydi Crispiano mentre il 4 agosto interverrà al festival delle Torri a Cava de’ Tirreni, in costiera amalfitana, per ricevere il premio “Ambasciatore di pace” con la motivazione “per l’impegno come inviato speciale e di guerra per la divulgazione dei più importanti avvenimenti che hanno cambiato il nostro mondo”. Appendice, infine, ad Ischia dove Sandro terrà un incontro a due voci con la scrittrice naturopata Cristina Settanni dal titolo Fiori del bene e canzoni di vita.
Il tour di Sandro Petrone, tra chiacchiere e musica dal vivo, proseguirà poi a settembre nelle Librerie Feltrinelli di Roma e Milano.

La via del ritorno di cui parla l’album SOLO FUMO chiude un ciclo cominciato negli anni Sessanta con la musica, popolare e d’autore, che raccontava l’Italia di allora in fermento e attraversata dal terrorismo. Poi, il racconto è diventato giornalistico e si è spostato all’estero per sfuggire alle logiche politiche italiane e vivere i grandi avvenimenti, dalla caduta del blocco sovietico, alle grandi guerre, fino alla stagione del terrorismo. Alla vigilia di Tangentopoli, diventato inviato all’estero, Sandro Petrone per oltre vent’anni si è impegnato particolarmente tra i grandi conflitti in Medio Oriente e gli Stati Uniti. È poi rientrato in Italia quattro anni fa. E allora il cerchio si è chiuso, nel confronto con la straordinaria dimensione umana della gente e con i difetti mai corretti nel nostro sistema Paese. L’album SOLO FUMO, distribuito online da Feltrinelli, vuole essere dunque espressione del recupero di rapporti interpersonali, passioni e valori dopo il decennio di inaridimento social e web, raccontando attraverso nove canzoni proprio questo ritorno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *