lunedì, Ottobre 25, 2021
Home > Italia > Pensioni d’oro, Di Maio: “Le taglieremo prima della pausa estiva”

Pensioni d’oro, Di Maio: “Le taglieremo prima della pausa estiva”

< img src="https://www.la-notizia.net/pensioni" alt="pensioni"

“Non siamo preoccupati del vaglio costituzionale. Io dedico l’abolizione dei vitalizi per gli ex parlamentari, che è definitiva, voglio che sia chiaro, a tutti i cittadini danneggiati dalla legge Fornero. Ci hanno detto che non si potevano abolire. Il Senato deve seguire l’esempio e fare la stessa cosa. Ora ci dedicheremo alle pensioni d’oro. Avevo detto in campagna elettorale che avremmo tagliato i vitalizi e lo abbiamo fatto. Ora, per quanto riguarda le pensioni d’oro, stiamo facendo gli ultimi conti insieme all’Inps. Vogliamo dare un segnale chiaro: tutti i soldi che taglieremo li metteremo nelle pensioni minime. Spero prima della pausa estiva di portare a casa questo provvedimento”.

Queste le dichiarazioni rese da Luigi Di Maio nel corso dell’intervista sostenuta nella trasmissione Agorà, sui Rai3.

“Per quanto riguarda i voucher – prosegue – , se si vogliono reintrodurre per specifici settori, va bene. Ma dobbiamo capire bene come viene scritta la riforma. Non vorrei che fosse un modo per proseguire con lo sfruttamento. Se si vogliono annacquare le nome del Decreto Dignità a me non sta bene”.

Palloncini gialli e bottiglie di champagne: così il M5s ha festeggiato in piazza di Montecitorio, davanti al Parlamento, l’abolizione dei vitalizi.  “Grande soddisfazione per l’abolizione dei vitalizi. È un bel segnale per il Paese che si aspettava da tanto tempo. Avanti così! #ByeByeVitalizi”. Così il premier Giuseppe Conte su twitter.

“Il regalo più bello che potevamo fare agli italiani nei primi 100 giorni di governo è quello tagliare per sempre gli inutili costi della politica. E lo facciamo concretamente, partendo dai vitalizi, privilegi senza capo né coda. La musica è cambiata e lo stiamo facendo capire sin dalle prime “note”. Bye bye, vitalizi!”. Lo afferma in una nota Gianluca Castaldi, senatore M5S.

Sempre nel corso dell’intervista resa ad Agorà, Di Maio ha ritenuto fare alcune precisazioni relativamente al rapporto tra M5S e Lega:

“Vedo che fa notizia quando non siamo d’accordo all’interno del governo. E’ chiaro che siamo diversi. Ci siamo messi insieme sulla base di un contratto. Non abbiamo fatto un percorso insieme. Ma stiamo mantenendo le promesse. Stiamo portando a casa i risultati. Non deve fare scalpore che Lega e Movimento 5 Stelle non siano d’accordo su tante cose. Perché siamo diversi su tante cose”.  E conclude: “Dopo il taglio dei vitalizi sarà ora il caso di tagliare anche il numero dei parlamentari”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net