venerdì, Dicembre 3, 2021
Home > Italia > Il Decreto terremoto è legge. Salvini: “Presto da nonna Peppina”

Il Decreto terremoto è legge. Salvini: “Presto da nonna Peppina”

salvini

Terremoto, la Camera ha approvato in via definitiva il disegno di legge: S. 435 – Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 maggio 2018, n. 55, recante ulteriori misure urgenti a favore delle popolazioni dei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria, interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016.

Il dl Terremoto diventa  così legge. Il provvedimento è passato con 398 sì, 98 astenuti e nessun voto contrario. Dubbi arrivano da Stefania Pezzopane, del Pd, secondo cui nel provvedimento ci sono troppi ‘no’, ma “votiamo a favore – ha detto in aula – perché ci sono proroghe importanti di strumenti di intervento varati dal governo Gentiloni”. “Vigileremo sugli impegni”, ha fatto sapere Forza Italia. Per la Lega, che ha convocato una conferenza stampa dopo l’approvazione, sono state garantite “novità certe in tempi certi”. Gli esponenti del Carroccio hanno elencato alcune delle misure contenute del testo. Tra queste, hanno detto, lo sblocco dei lavori per 3mila chiese, ferme al palo per un eccesso di burocrazia; la proroga dello stato di emergenza fino al 31 dicembre, data a cui sono state allineate tutte le scadenze; la norma per sanare le casette temporanee, costruite in emergenza da circa 1300 famiglie, un caso portato alla luce da nonna Peppina. Dura Legambiente: “La promessa del Governo di migliorare alla Camera il testo del decreto terremoto, approvato al Senato, inspiegabilmente non è stata mantenuta. C’erano tutti i tempi per entrare nel merito e correggere gli errori del decreto tra cui, quello pesantissimo, del condono edilizio, e invece si è perso solo tempo tra Commissione e Aula”.

Sul decreto terremoto si esprime il Deputato Luca Paolini, fondatore di Lega Marche e segretario regionale per 24 anni (fino al 21 dicembre scorso – la reggenza è ora affidata al commissario lombardo Sen. Paolo Arrigoni): “La Camera  – scrive su Facebook – ha aggiunto ben 20 articoli migliorativi al testo uscito dal Senato . Ma alle opposizioni non basta e fanno ostruzionismo con emendamenti vari (foto a sx)…della serie: chi offre di più…. Il bello è che per anni hanno avuto governo, sindaci, commissario straordinario, presidenze di regione per FARE la RICOSTRUZIONE e adesso fanno di tutto per bloccare chi sta facendo meglio di loro …”.

“Da parte mia è doveroso ringraziare deputati e senatori che ci hanno permesso di passare dalle parole ai fatti. Sono felice per nonna Peppina e per le altre migliaia di persone a cui è stata resa giustizia e per chi ha tenuto duro. Se ci sono migliaia di cittadini ìitaliani che non saranno più gli ultimi questo rappresenta per me un momento di gioia. In ogni caso conto di tornare il prima possibile da nonna Peppina”. Lo ha detto il leader della Lega e ministro dell’Interno Matteo Salvini nel corso di una conferenza stampa alla Camera dedicato alla conversione in legge del dl Terremoto, facendo riferimento in particolare al caso dell’anziana residente a San Martino di Fiastra, in provincia di Macerata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net