giovedì, luglio 18, 2019
Home > Abruzzo > Pescara, uscite in mare per i ragazzi del progetto “La vela e il mare per il sociale”

Pescara, uscite in mare per i ragazzi del progetto “La vela e il mare per il sociale”

Di Giampietro: “Una sinergia per far vivere un’esperienza nuova e intensa a bambini con disagio sociale”

Pescara – uscite in mare gratuite per 32 ragazzi compresi nel progetto “La vela e il mare per il Sociale” che la Commissione Pari Opportunità del Comune, in sinergia con l’assessorato alle Politiche Sociali e con quello allo Sport  e l’Ambiente ha messo in campo in collaborazione col team della Associazione Sportiva Dilettantistica “Celeste mailing team”. Lo scopo è quello di far vivere a ragazzi in difficoltà un’esperienza sportiva esaltante, di gruppo e aperta allo spirito di socializzazione di cui la pratica in mare è intrisa.

 

“Il progetto, prevede che bimbi con disagio sociale, di età compresa tra otto e dodici anni vivano un’esperienza che non avrebbero possibilità di fare – così la presidente della Commissione Pari Opportunità Tiziana Di Giampietro– Saranno realizzate otto uscite fra luglio, agosto e settembre in condizioni metereologiche di assoluta sicurezza, due delle quali domani, con quattro bambini per uscita e un accompagnatore oltre all’equipaggio. I ragazzi proveranno alcune manovre sotto il controllo di un tutore, per divertirsi, fare attività di gruppo, imparare a rispettare il mare e l’ambiente.


Compresa nel progetto anche la lezione di una chef nutrizionista, che fornirà ricette gustose di pesce, appositamente create per i bambini al fine di rendere più appetitosa questa preziosa pietanza e una biologa marina che parlerà di ambiente e danni da inquinamento, plastica, detersivi e di ripercussione sugli abitanti del mare concludendo con una visita al centro di recupero delle Tartarughe della città.

In tutto saranno coinvolti trentadue bambini, il progetto viene costruito in collaborazione con il Servizio Politiche Sociali, con un’associazione che nasce per promuovere la cultura del mare e l’avvicinamento delle persone all’ambiente marino. Gli incontri con una biologa marina si svolgeranno nei locali del Marina di Pescara e al centro di recupero cetacei e tartarughe marine Cagnolaro”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: