sabato, Ottobre 16, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > “Tre archi, tre notti, un mondo”: progetto interculturale a Lido Tre Archi

“Tre archi, tre notti, un mondo”: progetto interculturale a Lido Tre Archi

Tre serate e tre momenti a Lido Tre Archi (nello spazio verde del Centro Sociale) per conoscere la cultura, gli usi, i costumi e le tradizioni, rispettivamente della comunità albanese, di quella africana e di quella siriana con iniziative sportive, musicali, mostre e degustazioni.

E’ in sintesi il progetto interculturale “Tre Archi, Tre Notti, Un mondo” che vede insieme l’Amministrazione Comunale di Fermo, l’Ambito XIX, Proscenio Teatro e la collaborazione delle consigliere comunali Silvia De Santis e Laura Ilari.

In particolare il programma prevede:

  • il 29 Luglio la Festa dell’amicizia dei popoli, promossa dall’Associazione Albanese Skanderbeg, che comprende, tra l’altro il Torneo di calcetto (sabato 28 le eliminatorie e il 29 le finali), Torneo di Scacchi e Domino (al Centro Sociale San Tommaso dalle ore 15.30 alle ore 18.30), concerti di musica folkloristica e balli tradizionali popolari albanesi con mostra di costumi di diverse regioni e cibo tradizionale albanese (in Piazza Skanderberg dalle ore 20.30);
  • il 10 Agosto “Konkoba”, promossa dall’Associazione Ivoriana e Simpatizzanti delle Marche e Save The Youth Action Group Marche, che prevede, tra l’altro musica con ritmi e danze africane e degustazioni varie;
  • il 25 Agosto: “Saleh Tawil”, promossa dalla comunità siriana, che prevede musiche e danze orientali.

“Una rassegna di culture del mondo, un seme che auspichiamo possa continuare a dare frutti con questa iniziativa che, speriamo, possa così avere un seguito” – ha detto nel corso della presentazione l’assessore alla cultura Francesco Trasatti.

“Un evento importante per Tre Archi – ha sottolineato Silvia De Santis – si sentiva la necessità di poter organizzare  un evento di rilievo in questo quartiere,  dove si sta portando avanti un lavoro di integrazione sociale certosino e accurato, quartiere nel quale arriva ora questa bella manifestazione”.

Al progetto collabora anche Marzia Gambini, mediatrice culturale, che cura e organizza momenti di socializzazione per l’interculturalità dei giovani immigrati, che ha sottolineato come “ci sia ancora da lavorare fra le comunità presenti a Tre Archi”.

“Un lavoro di inclusione che si sta facendo in punta di piedi, nel rispetto delle abitudini e delle tradizioni, ma che va nell’obiettivo dell’integrazione e del dialogo” – ha evidenziato Laura Ilari.

“Iniziativa nuova che parte quest’anno e che è centrata nel contesto in cui si sviluppa: Lido Tre Archi è un mondo con decine di etnìe presenti e questo progetto può diventare un importante punto di riferimento” – le parole di Marco Renzi di Proscenio Teatro.

“Un progetto che testimonia il costante e continuo interesse per Lido Tre Archi. Grazie per la collaborazione all’Ambito, al Centro Sociale, al Ponte ed alle consigliere comunali De Santis e Ilari per l’impegno – ha detto l’assessore alle Politiche Sociali Mirco Giampieri.

 Ringraziamento alle consigliere espresso anche dall’assessore Trasatti che ha voluto evidenziare come “queste tre serate, oltre all’importante e prezioso lavoro di integrazione sociale, rappresentano anche un momento in cui le comunità presenti a Lido Tre Archi saranno assolute protagoniste con la loro cultura”.

E sempre a Tre Archi tutte le domeniche di agosto dalle ore 17 alla mezzanotte, l’assessore al commercio Mauro Torresi ha ricordato che – in collaborazione con Cna (rappresentata questa mattina da Luciana Testatonda) e Copagri, ci sarà (come avvenuto al centro storico ogni primo e terzo sabato di ogni mese) il mercatino  dell’artigianato e delle specialità agroalimentari locali e dei Monti Sibillini.   Info sul progetto Tre Archi, Tre Notti, Un Mondo ai numeri: 0734. 440348 – 440361 – 335.5268147 .

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net