giovedì, Ottobre 21, 2021
Home > Italia > Sottrazione internazionale di minori, la Lega: introdurre il reato di alienazione parentale

Sottrazione internazionale di minori, la Lega: introdurre il reato di alienazione parentale

L’on. Giorgia Latini, deputata della Lega eletta nel Piceno, ha ricevuto ieri Marco Di Marco, segretario generale dell’associazione internazionale ICASK ( International Child Abduction Slovakia), presso il Senato della Repubblica con il senatore della Lega Simone Pillon, esperto del diritto di famiglia, che presenterà a breve un disegno di legge in cui si chiederà l’affido paritetico dei minori in casi di separazione, il mantenimento diretto e l’introduzione del reato di alienazione parentale.
Entrambi si sono mostrati molto disponibili e sensibili al dramma delle sottrazioni internazionali di minori. Marco Di Marco ha rappresentato il dramma di sette casi di minori italiani portati in Slovacchia mettendo in evidenza la questione dei diritti di visita “ de facto” negati ai genitori italiani in Slovacchia . Ci sono infatti genitori italiani che non hanno più contatti con i figli da 10 anni, e chi, addirittura, non riesce a far tornare il minore in Italia nonostante l’ex coniuge sia deceduto, mentre i minori vengono affidati a volte  a zii materni dal tribunale Slovacco. Si è parlato inoltre del record da parte della Slovacchia di condanne CEDU (Corte Europea dei diritti umani di Strasburgo) –  ben 4 in soli quattro anni  -, delle interrogazioni scritte presso il parlamento europeo, delle petizioni europee, dell’interrogazione parlamentare presso la Camera dei deputati nel 2016. Si è infine discusso dell’imminente invio da parte del governo dell’Ecuador del ministro degli esteri e di giustizia in Slovacchia, poichè, nonostante quest’ultima abbia ordinato il rimpatrio della minore rapita dal padre slovacco dando ragione alla madre straniera in tutti i gradi di giudizio fino alla Corte Costituzionale Slovacca stessa, non si rende esecutiva la sentenza di rimpatrio come spesso accade:
Il senatore Pillon non ha così contattato la segreteria del ministro degli Esteri per chiedere un appuntamento un incontro nel tentativo di risolvere il dramma dei “rapimenti” dei minori compiuti “sistematicamente” dallo Stato e giustizia slovacca.
Alla richiesta di presentare il DDL 692 (abrogazione art. 574 e 574 bis , nonchè introduzione dell’art. 605 bis del codice penale in materia di sottrazione o trattenimento anche all’estero di persone minori o incapaci)  il senatore Pillon ha riferito a Marco Di Marco che era già stato presentato da lui medesimo, ma Di Marco ha replicato che questa è la legge che molte associazioni, ma soprattutto chi è vittima di sottrazione internazionale di minori aspettava da tanti anni , poichè questo tipo di legge è stato proposto più volte nelle precedenti legislature ma poi mai presentata in in aula e che erano più di dieci anni che questa legge non arrivava mai. Ha così insistito perchè venga finalmente CALENDARIZZATA.
Il senatore Pillon ha così incaricato l’on. Giorgia Latini di CALENDARIZZARE la proposta di legge. Marco Di Marco  ripone molte speranze in questa legge che potrebbe risolvere molti casi di sottrazione internazionale di minori e a calendarizzarla sarà proprio Giorgia Latini, eletta nel Piceno, dove entrambi vivono.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net