sabato, Ottobre 16, 2021
Home > Marche > Reati nelle Marche: tutti i numeri delle cinque province

Reati nelle Marche: tutti i numeri delle cinque province

< img src="https://www.la-notizia.net/tunisino" alt="tunisino"

La sicurezza è sempre più un argomento che riguarda i cittadini italiani in generale, anche se dalle statistiche dal 2015 al 2016 i reati denunciati sono diminuiti sensibilmente. Con i dati Istat del BES (Indicatori del Benessere Equo Sostenibili) proviamo a vedere il grado di sicurezza nelle Marche e nelle cinque province. Come detto l’ultimo anno disponibile per le cifre è il 2016. Per capire quanto siano diffusi i reati è necessario compararli alla popolazione residente. Per l’intera regione i delitti violenti denunciati (esclusi gli omicidi) sono stati 11,4 ogni 10mila abitanti. Nel centro Italia sono 16,5 e in Italia 17,5. Cifre nettamente superiori. Tra le province quella con più delitti violenti è la provincia di Fermo (13,5 ogni 10mila residenti). Poi Macerata (11,9) Ancona e Ascoli Piceno (11,4). Ultima Pesaro/Urbino ( 9,9). In Italia si registra una diminuzione dello 0,5 rispetto al 2015 e nelle Marche un meno 1,3. Ma vediamo quelli che l’indicatore definisce delitti diffusi denunciati, che sebbene non comportino aggressioni, percosse, violenze e altro rimangono sempre reati: nelle Marche sono 161,8 sempre ogni 10mila residenti. In Italia sono 225,4 in diminuzione dall’anno prima (241,5). Nelle province è ancora Fermo al top in regione con 199,3 reati denunciati ogni 10mila cittadini della provincia. Le altre: Macerata (163,2) Ancona (158,1) Ascoli Piceno (153,3) e Pesaro/Urbino (151,1).Quindi da questi dati è a Fermo e provincia che si contano più crimini gravi e meno gravi. Segue subito dopo Macerata. Almeno quelli denunciati. Il comun denominatore regionale e provinciale è in ogni caso, il calo di 15/20 punti (ogni 10mila) rispetto l’anno precedente.