lunedì, Ottobre 18, 2021
Home > Abruzzo > Pescara, partiti lavori alla Virgilio e alla Renzetti. Cuzzi: “Manutenzione e innovazione”

Pescara, partiti lavori alla Virgilio e alla Renzetti. Cuzzi: “Manutenzione e innovazione”

Pescara – Partiti i lavori di manutenzione e messa in sicurezza alla scuola media Virgilio di via di Sotto. Si tratta di un pacchetto di 400.000 euro impiegati per la manutenzione straordinaria in questa e altre scuole cittadine che da tempo aspettavano gli interventi. E’ cantiere anche la primaria Renzetti, dove si adeguano gli spazi per attuare il progetto “A scuola senza zaino” promosso dal Comprensivo 10.

“Portiamo avanti gli impegni presi e annunciati, per rispondere a esigenze che riguardano gli istituti scolastici che aspettano adeguamenti da anni – così l’assessore a Istruzione ed Edilizia Scolastica Giacomo Cuzzi– Interveniamo per 110.000 euro con la manutenzione straordinaria anche alla media Virgilio, dove si lavora già da una settimana per risolvere situazioni di fruibilità e sicurezza. I lavori fanno parte di un pacchetto che ha visto sette scuole prioritariamente interessate, perché il numero di studenti e le criticità riscontrate richiedevano un primo passo: alla Virgilio si sta procedendo al risanamento del muro controterra della palestra e alla sua impermeabilizzazione dall’interno con intonaco osmotico; all’impermeabilizzazione anche del terrazzo di copertura; all’adeguamento antincendio della scuola con la realizzazione di compartimentazioni antincendio e l’installazione di tende tagliafuoco nei pressi delle scale di emergenza.

Abbiamo già completato i lavori alla media Tinozzi, a Colle Pineta (dove si sta procedendo ora all’impermeabilizzazione), alla Cerulli, alla Don Milani di via Sacco, alla scuola elementare Di Resta di via Anelli. Oltre che alla Virgilio in questi giorni sono in corso interventi anche alla primaria Renzetti, Comprensivo 10,  per l’ammontare di circa 20.000 euro, dove si adeguano gli spazi per attuare il progetto “A scuola senza zaino”. Nella scuola è da tempo iniziato un lavoro di informazione e preparazione anche didattica ad opera della dirigente Stefania Petracca sul metodo riconosciuto dal MIUR, che prevede anche una rivisitazione degli spazi comuni, oltre a un modo di apprendere collettivo, sviluppando quattro dimensioni: il valore pedagogico dell’ambiente come soggetto che partecipa al progetto educativo;  la vivibilità, il senso estetico, il comfort ; la sicurezza, il benessere, la salute; l’ecologia e il rispetto dell’ambiente. Gli spazi saranno pronti per la ripresa di settembre e contribuiranno a rendere Pescara innovativa anche per la didattica.

Questi interventi certificano la nostra attenzione piena sull’edilizia scolastica e la sicurezza e insieme a tutto il blocco delle attività, ci colloca fra i Comuni che hanno pensato alla prevenzione e agli interventi, senza perdere tempo, utilizzando tutte le risorse disponibili e possibili a intervenire sulle scuole nel modo più ampio.  E’ un impegno che ci investe in modo importante e su cui abbiamo puntato sin dal primo momento e pur affrontando le difficoltà e i problemi di un Ente che ha un percorso di riequilibrio economico da portare avanti, che ha reperito delle risorse e promosso azioni sul fronte sicurezza e manutenzione, che mai erano state avviate prima”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net