venerdì, Gennaio 28, 2022
Home > Italia > Kaos morto per avvelenamento da metaldeide: arriva la conferma ufficiale

Kaos morto per avvelenamento da metaldeide: arriva la conferma ufficiale

< img src="https://www.la-notizia.net/kaos" alt="kaos"

La conferma arriva in via ufficiale dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise Giuseppe Caporale nella persona del Direttore Sanitario Nicola D’Alterio: Kaos è morto per avvelenamento da metaldeide. Si tratta di un lumachicida, prodotto che si utilizza in agricoltura e nel giardinaggio. “Per quanto concerne l’assunzione – spiega D’Alterio – sulla modalità non siamo in grado di pronunciarci. Ma potrebbe essere qualsiasi cosa”. Ora starà a chi di dovere verificare quale potrebbe essere stata praticamente la causa dell’ingerimento da parte di Kaos di questa sostanza. Se si tratta, ovvero, di un fatto doloso o di assunzione involontaria. Alcuni quotidiani hanno parlato di bufala riferendosi al fatto che questo bellissimo esemplare di pastore tedesco fosse un cane eroe. A prescindere dal fatto che non avrebbe in ogni caso molta importanza, abbiamo contattato a questo proposito l’ASSOCIAZIONE ANIMALISTI ITALIANI ONLUS, nella persona di Renato Sidoli, che ci ha girato uno screenshot proveniente dall’allora assessore del Comune di Amatrice Bruno Porro, che conferma come Kaos abbia partecipato alle operazioni di ricerca delle persone rimaste vittima del sisma. Per cui, eroe o non eroe, quello che è certo sono i fatti. E questi soli contano.  Lo scorso 29 luglio la nota tragica di Rinaldo Sidoli, responsabile comunicazione della onlus Animalisti Italiani: “Hanno ucciso il cane eroe di Amatrice, Norcia, e Campotosto. Kaos salvava gli umani, gli stessi umani che lo hanno avvelenato, kaos era stato determiante di recente nel ritrovamento di un uomo a Roio”. Questa vicenda, che ha commosso l’Italia e non solo, è stata purtroppo anche al centro di becere polemiche, che non fanno bene né all’informazione nè alle persone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net