giovedì, Dicembre 3, 2020
Home > Italia > Sondaggi: Lega e M5s raggiungono insieme il 60%

Sondaggi: Lega e M5s raggiungono insieme il 60%

< img src="https://www.la-notizia.net/premier" alt="premier"

Almeno nei sondaggi continua il feeling fra gli italiani e il governo del “cambiamento” con una percentuale che sfiora il 60% di gradimento, ma in autunno arriverà il tempo della legge di bilancio e di una serie di nodi su tasse e spesa pubblica che metteranno a dura prova l’ esecutivo.

Continua il trend di crescita dei due partiti di maggioranza: in base alla Supermedia settimanale elaborata da YouTrend per Agi, M5s e Lega raggiungono insieme il 58,9% dei consensi degli italiani. Al primo posto si confermano i 5 stelle con il 29,8%, segnando un aumento di 0,7 punti percentuali rispetto a due settimane fa. Poco più in basso il partito di Salvini che raccoglie il 29,1% dei consensi (+0,8). Da considerare, comunque, che, complice il periodo estivo, negli ultimi 15 giorni sono state diffuse le rilevazioni di due soli istituti: SWG e Demopolis.

Contemporaneamente anche la fiducia per il premier Conte e i due Vicepremier Di Maio e Salvini, rimane oltre il 50% dei giudizi positivi. Secondo i sondaggisti questo dato dovrebbe protrarsi fino al ritorno dalle ferie.

Gli altri partiti sono tendenzialmente in flessione negativa, con qualche saliscendi dal 4 marzo, che vede penalizzato sia il Pd con il 17,3%, sia Forza Italia con l’8,9% (molti consensi probabilmente sono stati assorbiti dalla Lega Salviniana). Fratelli d’Italia è dato tra il 3,5 e il 4% a seconda dei sondaggi, mentre LeU rimane sotto la soglia implicita del 3%, fermandosi secondo alcune agenzie al 2,5%. I partiti minori, invece, non raggiungono nemmeno l’1%.

Non sembra sconvolgere l’opinione pubblica ed il consenso la trattativa in corso per i vertici Rai e nemmeno le trattative sull’ILVA. A discapito delle previsioni di alcuni opinion leader, persino il decreto dignità sembra apprezzato quasi trasversalmente (con particolare apprezzamento per i simpatizzanti grillini). La stagione autunnale sarà probabilmente il vero metro di misura per questo governo, grazie anche alla redazione con la legge di stabilità che verrà presentata entro fine anno, in cui probabilmente vedremo nero su bianco le prime azioni realmente significative, ad opera dei gialloverdi.

Enrico Bolzan

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *