mercoledì, Settembre 30, 2020
Home > Italia > Genova, Aleksandra Matikj: “Per la Procura non è reato rovistare nella spazzatura. Il sindaco Bucci revochi l’ordinanza”

Genova, Aleksandra Matikj: “Per la Procura non è reato rovistare nella spazzatura. Il sindaco Bucci revochi l’ordinanza”

GENOVA – «Sono passati oramai due mesi da quando, quel 31 maggio 2018, ci fu l’incontro con il Sindaco di Genova Marco Bucci durante il quale come Comitato gli abbiamo consegnato oltre 14 mila firme chiedendo che l’Ordinanza che multa chi viene colto a rovistare nei contenitori per la raccolta dei rifiuti con le multe da 200 euro e sanzione penale con l’accusa si furto, proposta dell’Assessore alla Polizia locale e sicurezza Stefano Garassino, successivamente deliberata dalla Giunta comunale, sia definitivamente revocata – spiega Aleksandra Matikj, Presidentessa del “Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione”- ma la risposta è stata: “Non ritiriamo”. A niente è servito precisargli che dagli ultimi sondaggi risultano essere gli Italiani e gli anziani in queste tremende condizioni e che Genova è una città di Fabrizio Di André e di Don Andrea Gallo. Quello che mi è davvero dispiaciuto è che nemmeno le mie parole come: “Però, i Genovesi non si riconoscono in questo provvedimento, Genova non è così, non multa i poveri ma li aiuta: restiamo umani…”, abbiano avuto un’influenza su di lui. Per assurdo, in questa città, siamo arrivati al punto che siamo noi Migranti Extracomunitari a difendere le famiglie dei Genovesi in gravi difficoltà economico-sociali.»
«Oggi leggo invece una bella notizia – continua la Matikj- ossia che per la Procura di Genova non è reato rovistare nella spazzatura: i Giudici hanno assolto tutti i rovistatori. Per cui, quello che vorrei oggi chiedere al Sindaco è di ripensarci, e quindi, rinnoviamo il nostro Appello: cancelli una volta per tutte quella vergogna fuoriuscente dal Comune di Genova! La voce del popolo è stata chiara: 10 mila firme raccolte tramite la nostra Petizione su Change.org(https://www.change.org/p/genova-2018-ordinanza-contro-chi-f…) in nemmeno 6 giorni. Un’altra domanda che vorrei fare al Dott. Bucci è: dove sono gli adesivi incollati sui cassonetti ossia: anziché cercare qua, chiedete aiuto dal Massoero, a San Marcellino, alla Caritas oppure al Sant’Egidio che il Sindaco ha promesso davanti alla sottoscritta e con i presenti la Professoressa Marika Cassimatis e Danilo Zannoni a nostro sostegno? Dove sono? Lo chiediamo anche all’Assessore all’ambiente Matteo Campora che era presente. Attendiamo una spiegazione.»

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *