mercoledì, Marzo 3, 2021
Home > Marche > Patassini (Lega), “Segnale forte sulla Bolkestein”. L’onorevole maceratese firma l’ordine del giorno accolto nel dl Dignità

Patassini (Lega), “Segnale forte sulla Bolkestein”. L’onorevole maceratese firma l’ordine del giorno accolto nel dl Dignità

Si attendeva un segnale forte sulla Bolkestein e lo abbiamo dato con l’ordine del giorno accolto dal Governo durante l’esame del dl Dignità: un passo significativo per superare una direttiva europea che penalizza in primis un settore strategico come il turismo”.

L’onorevole maceratese della Lega Tullio Patassini è tra i firmatari del documento che conferma l’impegno assunto nei confronti di balneari e ambulanti.

La norma, recepita dall’Italia nel 2010, ha avuto effetti epocali: invece di garantire la libera circolazione dei servizi tra i vari Paesi europei, ha portato all’obbligo di rimessa al bando per alcune concessioni pubbliche. Un’interpretazione che ha visto contrario lo stesso Frits Bolkestein, l’ex commissario europeo che la direttiva l’ha pensata e realizzata.

I nostri imprenditori hanno investito e investiranno molto per rendere attrattiva la propria offerta, ma hanno bisogno di chiarezza per programmare e lo stesso Bolkestein ha confermato che le concessioni balneari sono beni e non servizi – aggiunge Patassini – Il governo PD ha ottusamente continuato nell’errata interpretazione e, se non corressimo ai ripari, ci ritroveremmo bloccato un volano economico fondamentale con inevitabili conseguenze anche sul piano dell’occupazione il che è disastroso in particolare nelle Marche, già fortemente provate da crisi e terremoto”.

La conferma della volontà del governo di agire concretamente al riguardo arriva direttamente dal ministro del turismo Centinaio. “La legge Bolkestein da settembre la rimandiamo in Europa. Facciamo partire con il ministro Savona e con il ministro Stefani un tavolo per restituire al mittente la direttiva che sta ammazzando i nostri balneari e il nostro turismo”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *