domenica, Ottobre 17, 2021
Home > Marche > Frontone, Maddalena Agostini nega di aver ucciso il marito. Arresto convalidato

Frontone, Maddalena Agostini nega di aver ucciso il marito. Arresto convalidato

FRONTONE – “Non l’ho ucciso io. Mio marito si è stretto una calza intorno al collo, mentre io ho preso decine di farmaci”. E’ stato convalidato l’arresto di Maddalena Agostini, 80 anni, sotto accusa per l’omicidio del marito Ugo Ascani, 85 anni, malato di Alzheimer. La donna è stata interrogata ieri mattina, nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Urbino. Maddalena Agostini era stata trovata in stato confusionale accanto al cadavere del marito a Frontone il 10 agosto. L’uomo era stato trovato morto nella casa delle vacanze. I due coniugi, residenti a Roma, stavano trascorrendo qualche giorno di riposo nella loro seconda casa a Sant’Eusebio di Frontone. Non rispondevano più al telefono, così i congiunti avevano lanciato l’allarme. Giunti sul posto, per verificare le condizioni degli anziani, i Vigili del fuoco erano riusciti ad entrare nell’appartamento trovando l’uomo deceduto con chiari segni di soffocamento e la donna in stato confusionale. Era poi stato rinvenuto dai carabinieri un biglietto in casa:  “Perdonateci non ce la facciamo più…vi salutiamo tutti da lassù”. Questo l’incipit del messaggio scritto dall’anziana alle prese con la depressione anche per la grave malattia del marito sofferente di Alzheimer.  I segni sul collo dell’85enne avevano fatto pensare che fosse stato strangolato: secondo i carabinieri, potrebbe essere stato ucciso dalla moglie con il cavo per la ricarica del cellulare o con un foulard. La 80enne avrebbe invece assunto barbiturici restando così in stato confusionale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net