martedì, Ottobre 20, 2020
Home > Italia > Ricerche sospese a Genova per rischio crolli: 39 morti finora, dalle macerie nessuna voce

Ricerche sospese a Genova per rischio crolli: 39 morti finora, dalle macerie nessuna voce

< img src="https://www.la-notizia.net/ricerche" alt="ricerche"

Genova, le ricerche sono state sospese per il rischio di crolli. Sono in corso verifiche di stabilità da parte dei Vigili del fuoco. Dalle macerie del ponte Morandi “non arriva alcuna voce. Non si sentono voci di sopravvissuti”. Lo ha detto il Capo Dipartimento dei VdF, Frattasi. “A mano a mano che si sono raggiunte le auto schiacciate, si è provato a risalire alle persone dal numero di targa.Ora faremo il confronto con l’elenco dei dispersi”, ha aggiunto Frattasi. Ci vorranno una decina di giorni per liberare l’intera area interessata dal crollo.

Il governo “proclamerà il lutto nazionale per la tragedia di Genova”. Lo ha affermato, nel corso di un incontro con la stampa nella sede della Protezione civile regionale, il governatore della Liguria. Toti ha spiegato di aver avuto la conferma dal presidente del Consiglio, Conte.

“Oggi è stato senza dubbio il giorno più lungo e difficile da presidente del Consiglio. Quanto accaduto a Genova è una grave ferita non solo per la città, ma per la Liguria e tutta Italia.

In Prefettura abbiamo da poco concluso il vertice e purtroppo, come immaginavamo, il bilancio delle vittime è cresciuto ancora. Una tragedia che ci accomuna tutti, che ci spinge a interrogarci sulle cause.

Quello che come Governo lanceremo tempestivamente è un piano straordinario di monitoraggio di tutte le infrastrutture, soprattutto di quelle più vecchie. I controlli saranno molto severi perché non possiamo permetterci altre tragedie come questa. Tutti i cittadini devono viaggiare sicuri. Domattina (oggi per chi legge ndr) andrò in visita ai feriti negli ospedali di Genova, per portare la vicinanza del Governo. Ringrazio ancora una volta i soccorritori, a loro va tutta la nostra stima e il nostro affetto per quanto stanno facendo. Continueranno a lavorare per tutta la notte. Grazie da parte di tutto il Governo”. Così questa notte il premier Giuseppe Conte sul proprio profilo Facebook.

Alle 11,36 di ieri entrambe le carreggiate del ponte Morandi sono precipitate per duecento metri mentre stavano transitando tra i 30 e 35 veicoli. Tra le vittime un bambino di 8 anni e due adolescenti di 12 e 13 anni. Diverse auto sono rimaste incastrate e schiacciate. Monta la polemica sulla manutenzione del viadotto, considerato a rischio da anni. Ricerche sospese per ora, ma purtroppo il bilancio delle vittime è destinato a salire.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *