giovedì, Febbraio 25, 2021
Home > Italia > Il ponte crollato a Genova: la copertina e l’articolo del Corriere della Domenica del 1964

Il ponte crollato a Genova: la copertina e l’articolo del Corriere della Domenica del 1964

< img src="https://www.la-notizia.net/genova" alt="genova"

GENOVA – “Gigantesche strutture di cemento armato portanti, strade sopraelevate consentiranno alla città, ora congestionata da un traffico caotico e da un intensissimo traffico di veicoli di respirare e sopravvivere”. Questo era il sommario dell’articolo dal tema “UN POLMONE D’ACCIAIO PER LE STRADE DI GENOVA del Corriere della Domenica del 1° marzo 1964. (Nella foto a sx). Il supplemento del Corriere della Sera dedicava parte del suo numero ai problemi della viabilità della città ligure e del suo attraversamento definito “un incubo che diverrà solo un brutto ricordo”. Il titolo di copertina era “Genova risolve il problema del traffico”.

Nell’articolo interno venivano fatte considerazioni pratiche sul tempo e il percorso per attraversare la città: 26 chilometri in molto più di un’ora, da Nervi a levante a Voltri a ponente. Il giornale dava notizia che il Comune di Genova, l’Anas e la Società Autostrade avevano insieme collaborato per un complesso di opere che avrebbe risolto il grave problema della viabilità. L’articolo mostrava un disegno del progetto ed elencava parallelamente i problemi di viabilità di Milano, Torino, Palermo, Firenze e Bologna con il sottotitolo: “La dura lotta delle città italiane per non rimanere soffocate dal traffico”.

Il viadotto Polcevera dell’autostrada A10 attraversava l’omonimo torrente, a Genova, fra i quartieri di Sampierdarena e Cornigliano. Progettato dall’ingegnere Riccardo Morandi, il ponte fu costruito fra il 1963 e il 1967 dalla Società Italiana per Condotte d’Acqua. È, per tale motivo, anche detto ponte Morandi o ponte delle Condotte.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *