mercoledì, Dicembre 8, 2021
Home > Italia > Stupro di Jesolo, Salvini: “Gli immigrati che violentano vanno espulsi e rimandati a casa loro”

Stupro di Jesolo, Salvini: “Gli immigrati che violentano vanno espulsi e rimandati a casa loro”

< img src="https://www.la-notizia.net/onu" alt="onu"

Salvini dopo l’arresto da parte della Polizia a Mestre di un senegalese – già inutilmente espulso dall’Italia – per lo stupro della 15enne a Jesolo: “Gli immigrati che stuprano vanno espulsi e rimandati a casa loro”

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini continua la sua battaglia a difesa degli Italiani: dopo il rifiuto dell’Unione Europea di ricollocare i residui 148 clandestini ancora a bordo della “DICIOTTI” – dopo lo sbarco dei 29 presunti minorenni non accompagnati già concesso dal nostro Governo – scoppia ora il caso vergognoso dello stupro di una ragazzina 15enne sulla spiaggia di Jesolo per cui è stato arrestato un senegalese 25enne già espulso dal nostro Paese ma rimasto in Italia perchè ha avuto un figlio da una donna italiana e quindi per gli assurdi cavilli delle nostre leggi autorizzato ad ignorare il decreto di espulsione ricevuto.

In un post su Facebook, il ministro dell’Interno Salvini commenta l’arresto del presunto stupratore della 15enne a Jesolo, un senegalese di 25 anni. Il fermato, spiega il leader della Lega, aveva precedenti penali,”era già stato in passato condannato (inutilmente) a lasciare l’ Italia, ma avendo una bambina da una donna italiana (che brava persona…) questo verme non può essere espulso,roba da matti!”,scrive.E aggiunge: con il decreto sicurezza “se un clandestino stupra,ruba,uccide o spaccia,se ne torna a casa subito,senza se e senza ma”.

Fonte: TELEVIDEO