mercoledì, novembre 14, 2018
Home > Mondo > Denver, i compagni di scuola lo bullizzano perché gay: si uccide a soli 9 anni

Denver, i compagni di scuola lo bullizzano perché gay: si uccide a soli 9 anni

< img src="https://www.la-notizia.net/denver" alt="denver"

DENVER – Si uccide a soli 9 anni dopo aver dichiarato a scuola la propria omosessualità ed aver subito episodi di bullismo. L’episodio è accaduto in un istituto pubblico a Denver, in Colorado. Leia Pierce ha spiegato ad una tv locale che suo figlio, Jamel Myles, le aveva rivelato durante l’estate che era gay e che voleva andare a scuola e dire ai suoi compagni che era “orgoglioso” di esserlo.

“Era il mio unico figlio maschio – dice -, aveva appena iniziato la 4 elementare. Mi ha rivelato di essere gay. Si vedeva che aveva paura a dirlo. Io gli ho detto che gli volevo ancora bene. Si è ucciso a 9 anni dopo essere stato vittima di bullismo. I bambini a scuola gli hanno detto di uccidersi. Quello che mi fa più male è che lui abbia pensato che fosse l’unica soluzione.  Nessun genitore deve vivere questo dolore”.

Il preside della scuola del bambino, Christine Fleming, ha inviato una lettera alle famiglie degli alunni mettendo a disposizione consulenti e assistenti, per superare la perdita ma anche per prevenire il ripetersi di drammi simili.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: