venerdì, Novembre 27, 2020
Home > Italia > Sicurezza agroalimentare, sequestrate quattro tonnellate di prodotti con sanzioni per circa 38.000 euro

Sicurezza agroalimentare, sequestrate quattro tonnellate di prodotti con sanzioni per circa 38.000 euro

taranto

I militari dei Reparti Carabinieri per la Tutela Agroalimentare (Re.T.A.) proseguono l’azione di monitoraggio e controllo nella filiera agroalimentare finalizzata al contrasto delle frodi a difesa dei consumatori e il controllo delle erogazioni pubbliche in all’agricoltura, azioni che hanno portato i militari a sequestrare:

  • In provincia di Forlì – Cesena, presso una società, 38 “Culatelli con Cotenna”, per un totale di 193 chilogrammi, e 500 etichette per il confezionamento poiché recanti indicazioni non consentite. La merce sequestrata ha un valore di 8.000 euro. Al titolare dell’azienda sono state contestate sanzioni per 12.000 euro anche per pubblicità irregolare sul sito web;

  • A Castel San Giorgio (SA), per mancanza di rintracciabilità, 6.000 vasetti in vetro contenenti 3.400 kg di passata di pomodoro, per un valore della merce pari a 12.000 euro. Al titolare è stata contestata una sanzione di 1.500 euro;

  • Nei comuni di Taormina, Giardini Naxos e Falcone, durante i controlli a 10 ambulanti che vendevano prodotti ortofrutticoli, 108 chilogrammi di pesche e 112 chilogrammi di melanzane per mancanza di rintracciabilità, mancanza di informazioni obbligatorie per i prodotti ortofrutticoli e commercio abusivo. Sono state contestate 5 sanzioni per un importo di 24.000 euro.

  • A Lipari (ME), in collaborazione con la Compagnia Carabinieri di Milazzo, 34,5 chilogrammi di capperi presso due attività commerciali per mancanza di rintracciabilità e per irregolarità nelle informazioni ai consumatori contestando sanzioni per 7.800 euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *