martedì, Ottobre 26, 2021
Home > Italia > Nicotera, due arresti per l’omicidio di Stefano Piperno

Nicotera, due arresti per l’omicidio di Stefano Piperno

grottammare

Sono stati individuati i responsabili dell’omicidio del 34enne Stefano Piperno, ucciso il 19 giugno scorso a Nicotera. Il movente del delitto sembrerebbe essere legato, presumibilmente, da quanto è stato finora possibile apprendere, ad un debito di droga. Nel corso della notte i carabinieri Comando Provinciale di Vibo Valentia e del R.O.S. hanno infatti eseguito 2 ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse nei confronti di altrettanti soggetti italiani, residenti nel Comune di Nicotera. Le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia.

Stefano Piperno era scomparso il 19 giugno scorso da Nicotera ed era stato rinvenuto cadavere all’interno della sua auto, completamente distrutta da un incendio, in località “Britto” della frazione Preitoni.

Il corpo del giovane insegnante precario, che insegnava italiano nel centro di accoglienza per migranti di Nicotera, era stato trovato dai carabinieri e dai vigili del fuoco sul sedile inclinato dal lato passeggero. L’auto bruciata era statat rintracciata ventiquattro ore dopo la denuncia di scomparsa. Piperno non aveva precedenti penali o legami con la criminalità organizzata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net