sabato, Novembre 28, 2020
Home > Italia > Salvini: “Non c’è nessun golpe giudiziario”

Salvini: “Non c’è nessun golpe giudiziario”

gasparri

“Non c’è nessun golpe giudiziario, ci sono delle inchieste e io spero che facciano bene e in fretta”. Matteo Salvini, Ministro dell’Interno, esordisce così rispondendo ai giornalisti che gli hanno chiesto se sia in atto un golpe giudiziario contro di lui a margine del Forum Ambrosetti di Cernobbio. “Rispetto il lavoro di tutti, non mi tolgono il sonno e vado avanti a lavorare per fare quello che gli italiani mi chiedono, conto di fare per almeno 5 anni il lavoro di ministro dell’Interno, senza essere considerato un assassino o un rapitore”.

“Ho promesso  – aveva scritto in precedenza su Facebook – che avrei fatto di tutto per difendere i confini e fermare l’invasione del nostro Paese e lo sto facendo. Possono indagarmi altre cento volte, continuerò a farlo. Non tradirò il mandato ricevuto dagli italiani. Se voi ci siete, io ci sono!”

E ancora: “Rischio fino a 15 anni di carcere per aver difeso i confini e gli Italiani? Ne sono orgoglioso, lo rifarei e lo rifarò ancora. Vi voglio bene Amici, grazie per l’affetto!”. Numerose su Facebook le attestazioni di solidarietà al Ministro dell’Interno: “Matteo non mollare!!! Sai benissimo che la maggioranza degli italia dotati di buon senso è dalla tua parte”.

Oggi Salvini torna sull’argomento con toni più miti rispetto a quello che era stato considerato un attacco alla magistratura e relativamente al quale era stato richiesto “rispetto per le toghe”. Le sue ultime dichiarazioni sono state apprezzate dal Guardasigilli che, intervistato da Maria Latella su Sky Tg24, ha chiarito, a proposito del suo intervento di ieri,  che “Il mio non era un attacco a Salvini ma una precisazione. Un ministro ha il diritto di dire che un magistrato sta sbagliando, ma dire che un magistrato sta sbagliando perchè è di destra o sinistra è errato. Non credo che Salvini voglia questo, che riporterebbe l’Italia al passato e sono sicuro è d’accordo con me”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

La Redazione,

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *