martedì, novembre 13, 2018
Home > Mondo > La direttiva sul copyright dell’Unione Europea è stata approvata, ma senza il benestare dei partiti di governo italiani

La direttiva sul copyright dell’Unione Europea è stata approvata, ma senza il benestare dei partiti di governo italiani

< img src="https://www.la-notizia.net/copyright" alt="copyright"

Mercoledì 12 settembre, il Parlamento Europeo, in seduta a Strasburgo, ha votato a favore della riforma sul copyright che mira a dare delle direttive comuni agli stati membri.

La proposta ha ricevuto 438 voti a favore e 226 contrari (39 deputati, invece, si sono astenuti). Gli eurodeputati hanno approvato alcune modifiche proposte dal relatore Axel Voss agli articoli 11 e 13 della proposta di direttiva sul copyright, che erano quelli che hanno maggiormente interessato la discussione di questi mesi in aula, e in questi giorni sui media.

Il via libera della plenaria di Strasburgo non ha un effetto immediato sui sistemi normativi degli Stati membri, ma legittima la strada dei negoziati di Consiglio e Commissione, per cercare una convergenza ed una base comune. Per il testo definitivo dovremo aspettare l’inizio del prossimo anno: la votazione definitiva è prevista per l’inizio del 2019, al termine della quale verrà consolidata la direttiva vincolante.

Tajani, Presidente del Parlamento Europeo e Vicepresidente di Forza Italia ha commentato così su Twitter: “La direttiva sul diritto d’autore è una vittoria per tutti i cittadini. Oggi il Parlamento europeo ha scelto di difendere la cultura e la creatività europea e italiana, mettendo fine al far-west digitale”. Al contrario, la sintesi pentastellata definisce la votazione: “una pagina nera per la democrazia e la libertà dei cittadini”. L’europarlamentare Isabella Adinolfi, nel gruppo degli euroscettici, ha dichiarato: “Con la scusa della riforma del copyright, il Parlamento europeo ha di fatto legalizzato la censura preventiva. Il testo approvato oggi dall’aula di Strasburgo contiene l’odiosa link tax e filtri ai contenuti pubblicati dagli utenti. È vergognoso! Ha vinto il partito del bavaglio”.

Andrea Zappelli

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: