martedì, Gennaio 19, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Esiti del Convegno “Il Progetto Radici: Un’Idea innovativa per gli Italiani all’Estero”

Esiti del Convegno “Il Progetto Radici: Un’Idea innovativa per gli Italiani all’Estero”

Bari, Camera di Commercio, 13 Settembre 2018

BARI – Si è tenuto a Bari il 13 settembre, nella Sala Convegni della Camera di Commercio, il Convegno “Il Progetto Radici: Un’Idea innovativa per gli Italiani all’Estero”, alla presenza di illustri Relatori ed Ospiti della manifestazione, promossa dall’ Associazione Internazionale Italiani all’Estero “Radici”, provenienti dalle regioni del Sud d’Italia.

Aprendo i lavori del Convegno il presidente dell’Associazione, avv. Mario Pavone, dopo avere illustrato brevemente ai presenti i contenuti del Progetto “Radici”, ha letto il messaggio di saluto fatto pervenire dall’On. Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati e componente della Commissione Permanente sugli Italiani nel Mondo. Il Parlamentare ha espresso il più vivo apprezzamento per l’iniziativa assunta dall’Associazione, di cui segue con attenzione il lavoro che la stessa si è impegnata a portare avanti, ricordando, in particolare, che “oggi, più di ieri, avvertiamo la necessita di difendere e tutelare i valori fondanti della nostra comunità, minacciati da un’immigrazione selvaggia, senza regole, che rischia di distruggere il patrimonio storico, culturale ed umano che i nostri antenati hanno difeso ed esportato nel Mondo”, ritenendo che “la difesa  dell’Italianità costituisce un impegno che deve accomunare tutti noi, perché non ci sarà mai futuro per la nostra Nazione senza la difesa delle nostre Radici “. Anche la signora Meri Marabini, autorevole esponente dello Styling italiano nel mondo, non ha fatto mancare all’Associazione il proprio apprezzamento per l’importante iniziativa, sebbene impedita a presenziare ai lavori per il concomitante svolgimento delle sfilate di moda dei grandi Stilisti italiani sotto la sua regia.

E’ intervenuta, quindi, la dr.ssa Paola Romano, Assessore all’Istruzione del Comune di Bari, per recare il saluto del Sindaco, dr. Antonio De Caro, e manifestare l’attenzione dell’Amministrazione comunale per le attività avviate dall’Associazione, sottolineando l’importanza di far conoscere le bellezze paesistiche, museali ed archeologiche del Territorio delle cinque Ragioni del Sud ai giovani delle seconde e terze generazioni dei nostri conterranei all’Estero che non hanno avuto, in passato, la possibilità di apprezzarle e visitare i numerosi Paesi del Sud di provenienza dei propri genitori e nonni. Sono poi quindi seguiti gli interventi dei relatori, molto apprezzati dal pubblico e dalle Aziende presenti in sala.

Merita particolare menzione l’intervento svolto dal prof. Nino Galloni, economista di fama internazionale, che ha illustrato gli aspetti negativi dei nuovi protezionismi doganali che si stanno affermando sia in Europa che negli Stati Uniti, pur escludendo che le produzioni italiane possano risentire delle nuove politiche poste in essere da alcuni Paesi, atteso l’interesse dei mercati internazionali per i prodotti del comparto agroalimentare e dello styling italiani.

Nel suo contributo ai lavori il prof. Giorgio Cegna, Rettore dell’UniGlobus, ha illustrato ai presenti il programma di studi post-universitari da svolgersi in Italia da parte delle nuove generazioni di laureati delle Comunità italiane all’Estero, caratterizzato dalla visita al territorio e alle aziende italiane per conoscerne le produzioni e le nuove tecnologie produttive.

La dr.ssa Maria Catalano Fiore, già responsabile del MIBACT di Puglia, si è soffermata nel suo intervento sulle bellezze artistiche che caratterizzano le Regioni del Sud e la necessità di avviare un percorso turistico–culturale in favore delle nuove generazioni per una visita conoscitiva del territorio, favorita dall’acquisto dei prodotti dell’agroalimentare delle Aziende produttrici attraverso un soggiorno presso gli Agriturismi selezionati dall’Associazione, allo scopo di ritrovare le proprie Radici culturali ed enogastronomiche da parte dei visitatori provenienti dai vari Paesi di emigrazione.

Il presidente del Movimento Sud, dr. Gregorio De Luca, per parte sua, nel ricordare la poliennale attività svolta in favore dei nostri emigrati all’Estero, ha riconfermato l’impegno e il sostegno dell’associazione da lui presieduta per lo sviluppo del Progetto Radici sul territorio delle varie Regioni del Sud, con tutte le loro peculiarità. Da ultimo è intervenuto nel dibattito il dr. Luigi D’Amico, presidente del Movimento Difesa del cittadino di Matera, che si è detto entusiasta del Progetto avviato, riaffermando il proprio impegno e quello dell’importante Associazione lucana per una fattiva collaborazione con la Regione Basilicata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *