lunedì, Ottobre 18, 2021
Home > Marche > San Benedetto: viabilità impazzita e caos rifiuti, residenti “sequestrati” in via Roma

San Benedetto: viabilità impazzita e caos rifiuti, residenti “sequestrati” in via Roma

< img src="https://www.la-notizia.net/viabilità" alt="viabilità"

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A San Benedetto la negativa eredità delle passate amministrazioni rappresentata dalle cervellotiche modifiche alla viabilità di via Calatafimi e via San Martino e dall’improvvisata introduzione della raccolta differenziata dei rifiuti anche nelle vie congestionate del quartiere Marina Centro sta ancora generando gravi disagi ai cittadini, ed in particolare agli sfortunati residenti di via Roma.

Infatti nella via principale del quartiere la viabilità impazzita generata dall’assurda inversione delle direzioni di marcia a via San Martino ed a via Calatafimi genera un ingorgo perenne in direzione ovest fino al semaforo sito all’incrocio con la via Adriatica dove le vetture in fila spesso debbono attendere due o 3 luci verdi per riuscire infine ad immettersi nella direzione desiderata.

Questa situazione problematica grava in particolare sui residenti costretti inoltre a pagare 60 euro l’anno per il permesso di parcheggio, ma spesso impossibilitati a trovare posto lungo la via, a differenza di quanto accade ad Ascoli dove il permesso costa meno della metà e garantisce non solo la sosta ma anche l’accesso limitato nel centro storico.

Cosa dire poi del caos rifiuti? Nei 3 piccoli bidoni sistemati accanto al civico 18 di via Roma confluiscono i rifiuti di decine di palazzi che si affacciano sulla strada e la cattiva educazione di molti fà inoltre sì che vengano abbandonati accanto i bidoni suppellettili di ogni genere; gli stessi vengono inoltre frequentemente spostati a ogni piè sospinto causa necessità di parcheggio anche grazie alla mancata segnaletica orizzontale della corretta dislocazione degli stessi.

Dovendosi poi sommare tali disagi ai residenti alla presenza di numerosi turisti nel periodo estivo che generano ulteriori rifiuti che fermentano a causa delle temperature elevate richiamando la presenza di ratti che poi spesso giacciono morti nei dintorni, ed alla interminabile presenza lungo la via di numerosi cantieri di ristrutturazione edilizia che con le loro transenne occupano i parcheggi, e generano spesso ulteriori divieti di sosta per la sistemazione delle conduttore di acqua e fognature agli edifici ristrutturati, ben si comprende l’autentico inferno in cui vivono perennemente gli abitanti di via Roma ridotti alla condizione di “ostaggi” in casa propria.

Ribadendo quindi che i gravi problemi evidenziati rappresentano la eredità negativa delle passate amministrazioni non resta che indirizzare un deciso appello alla attuale giunta comunale affinchè si ripristinino condizioni di adeguata vivibilità per gli abitanti di via Roma e di necessario decoro per la strada principale del centro di San Benedetto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net