martedì, Ottobre 19, 2021
Home > Mondo > Slovacchia, otto arresti per l’omicidio del giornalista investigativo Jan Kuciak

Slovacchia, otto arresti per l’omicidio del giornalista investigativo Jan Kuciak

< img src="https://www.la-notizia.net/jan.jpg" alt="jan"

Otto arresti per l’omicidio del giornalista investigativo Jan Kuciak. Il cronista era stato ucciso insieme alla propria compagna con un colpo di pistola nella sua abitazione. L’anno scorso era stato minacciato da un imprenditore su cui stava indagando. L’uomo avrebbe detto al reporter che avrebbe scavato nella sua vita privata a caccia di notizie compromettenti sulla sua famiglia per screditarlo: ”Comincio a dedicarmi specialmente a lei, a sua madre, a suo padre e ai suoi fratelli”. Il reporter, riferisce il giornale Sme, aveva denunciato le minacce alla polizia, ma aveva poi reso noto che le forze dell’ordine non si erano mosse. Il delitto risale al 21 febbraio scorso. Secondo quanto riferito dalla stampa locale, tra gli arrestati ci sarebbe anche un ex poliziotto. Esprime grande soddisfazione per il risultato raggiunto il primo ministro Peter Pellegrini. Il giornalista è stato ucciso prima che potesse pubblicare l’inchiesta sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta in Slovacchia. Il delitto Kuciak aveva generato uno scossone senza precedenti nell’ambito della politica slovacca. Il ministro dell’Interno slovacco, Robert Kalinak, si era infatti dimesso a seguito della protesta di massa che aveva avuto luogo per la morte del giovane giornalista. “È importante che la stabilità sia mantenuta, quindi ho deciso di dimettermi dalle cariche di vice primo ministro e ministro dell’Interno”, aveva dichiarato nel corso di una conferenza stampa. Jan Kuciak lavorava per la testata online Aktuality.sk. Il primo marzo erano stati arrestati sette italiani nominati nel reportage, tra cui l’imprenditore Antonio Vadalà, poi rilasciati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net