giovedì, gennaio 17, 2019
Home > Marche > Raccolta differenziata: chi vola nelle Marche e chi ricicla poco

Raccolta differenziata: chi vola nelle Marche e chi ricicla poco

Ancona – Quali comuni sono i più virtuosi nelle Marche, in quanto a raccolta differenziata dei rifiuti? Guardiamo prima la classifica a livello provinciale. Al primo posto la provincia di Macerata con il 73,58% seguita Ancona con il 65,60%, e da Pesaro/Urbino con il 65,17%. Fin qui le province che raggiungono il 65% che secondo il testo unico ambientale (Dlgs 152/2006), in Italia si sarebbe già dovuto raggiungere diversi anni fa. Ascoli Piceno raggiunge il 60,06% e Fermo appena il 58,54%. La media della regione è 65,56% Quali comuni tra i più popolosi sono all’avanguardia nel campo della differenziazione rifiuti e quali invece riciclano veramente poco? I capoluoghi innanzitutto: la più virtuosa Macerata (74,93%). Bene anche Pesaro (66,11%), Sotto il 65% Urbino (57,15%), Ancona (55,06%), Fermo (53,72%) e Ascoli Piceno (47,30%). Osserviamo i dati degli altri principali comuni. Ottima la performance di Osimo (73,07%) di Civitanova Marche (72,26%) e di Fano (70,01%) Segue poi Senigallia (69%), Jesi (65,69%), Fabriano (65,09%). Sotto Porto Sant’Elpidio (64,77%) e San Benedetto del Tronto (61,19%). Ma quali dei 211 comuni si sono dimostrati i più ricicloni in assoluto? Su tutti Camporotondo di Fiastrone in provincia di Macerata con l’87,08%; Poi Borgo Pace (85,82%) e Frontino (84,25%) entrambi in provincia di Pesaro/Urbino.

 

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: