mercoledì, Gennaio 27, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Si apre domani ad Urbino la mostra “Senso e stupore della materia, personale dello scultore Pierluigi Boschetti

Si apre domani ad Urbino la mostra “Senso e stupore della materia, personale dello scultore Pierluigi Boschetti

< img src="https://www.la-notizia.net/boschetti" alt="boschetti"

Si apre lunedì 8 ottobre 2018 alla Galleria Federico Barocci di Urbino la mostra “Senso e stupore della materia”, personale dello scultore Pierluigi Boschetti.

Boschetti, artista lombardo dalla lunga carriera, è stato fisico teorico, docente universitario e ha lavorato nel settore informatico. Fin da piccolo si è interessato all’arte, in particolare alla scultura, e da oltre trenta anni realizza nel suo studio di Milano opere che ha presentato in numerosi eventi artistici italiani e internazionali. Il marmo è il materiale che preferisce lavorare, ma il suo talento si esprime anche utilizzando legno, terracotta, resine, bronzo e acciaio. I suoi lavori si muovono tra formale e informale, tra volumi geometrici ed elementi di astrazione, sempre con una profonda armonia e senso dello spazio.

La mostra è curata da Vitaliano Angelini, artista e responsabile della galleria, che ha creato un significativo percorso attraverso la ricca produzione artistica di Boschetti, con opere che coprono un arco temporale di oltre trenta anni. Un’antologia che presenta uno scultore che non si stanca di sperimentare e cercare nuove modalità espressive e di utilizzo dei materiali.

Da sottolineare infine il legame di Boschetti con le Marche, che conosce da tempo e delle quali ama i paesaggi, le colline e i borghi. Ha quindi accolto con piacere l’invito a esporre le sue opere a Urbino, capitale del rinascimento e sito Unesco.

“Senso e stupore della materia” è un evento artistico organizzato dalla Galleria Barocci con il patrocinio del Comune di Urbino e la collaborazione di Edizioni Helicon, Centro Culturale Fonte Aretusa Poppi, Urbino Arte, Clan Verdurin, Legato Albani, Associazione Incisori Urbinati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *