giovedì, ottobre 18, 2018
Home > Marche > Inaugurata la Fiera Nazionale del Tartufo in uno de I Borghi più Belli d’Italia, Pergola entra nel prestigioso Club

Inaugurata la Fiera Nazionale del Tartufo in uno de I Borghi più Belli d’Italia, Pergola entra nel prestigioso Club

PERGOLA – Non poteva iniziare con notizia migliore la 23esima edizione della Fiera nazionale del tartufo bianco pregiato. Pergola è entrata ufficialmente nel prestigioso club de I Borghi più belli d’Italia. La comunicazione, da parte del sindaco Francesco Baldelli, visibilmente soddisfatto, è arrivata ieri pomeriggio durante l’inaugurazione della kermesse: “E’ un traguardo straordinario per la nostra città, al quale lavoriamo da ben nove anni. L’impegno e la passione per Pergola ci hanno permesso di raggiungere questo prestigioso riconoscimento che da ancor più lustro alla città e sicuramente contribuirà al suo sviluppo economico e turistico. Per entrare in questo club ristretto i parametri sono molto stringenti. Siamo stati premiati per i nostri costanti investimenti, dagli importanti lavori pubblici alla cura della città, dai servizi alla rilevanti iniziative in campo culturale, turistico e promozionali delle nostre eccellenze. Ormai da anni la città, grazie alle sinergie che abbiamo instaurato, è in vetrina in tutto il mondo e questo riconoscimento ci permetterà di compiere un ulteriore salto di qualità”. +
All’amministrazione comunale i complimenti del vicepresidente nazionale del club Livio Scattolini, ex sindaco di Corinaldo, che ha presenziato al taglio del nastro insieme al presidente della Cia Marche Gianfranco Santi: “Mi congratulo con il sindaco e la sua squadra per l’ottimo lavoro che ha permesso a Pergola di entrare, superando una selezione rigida, in questo club. Le Marche sono la regione con più borghi certificati e dobbiamo esserne orgogliosi”.
Nonostante il meteo incerto fino a metà pomeriggio, tantissimi i visitatori da tutta Italia. Presente anche l’Accademia Artusiana di Forlimpopoli che ha proposto con Pergola Nostra all’amministrazione un gemellaggio tra visciolato e il dolce porcospino di Romagna.
Qualità la parola d’ordine. In mattinata si è riunita la commissione di esperti per giudicare la qualità dei tartufi in vendita nella Casa del tartufo. Con il presidente Raffaele Papi, delegato Ais Marche, Amerigo Varotti, direttore Confcommercio; Piergiorgio Angelini, esperto enogastronomico; Mario Di Remigio, presidente associazione ristoratori Confcommercio provinciale; Gianfranco Santi, presidente Cia Marche; Gianluigi Gregori, responsabile centro sperimentale tartuficoltura Sant’Angelo in Vado.
“Una scelta precisa e inderogabile – ha spiegato Baldelli – perché abbiamo sempre puntato tutto e continueremo a farlo sulla eccellenza e la qualità, contro ogni tipo di sofisticazione alimentare, nel segno del rispetto di questo prodotto unico e del visitatore”.
Il tartufo bianco pregiato è stato valutato dal punto di vista sensoriale: tatto, vista e olfatto. Medio alta la qualità. Ottima l’affluenza nella Casa del tartufo. Il clou nel pomeriggio, stracolmo il centro storico e corso Matteotti lungo il chilometro e mezzo di stand di prodotti tipici in rappresentanza di ben 11 regioni italiane. Come gli altri anni, molto apprezzato il pacchetto ‘Cultura & Cucina’, con tante persone che hanno visitato il museo dei Bronzi dorati e degustato le specialità del ristorante ‘Marche da mangiare’, tra cui l’assolta novità di questa edizione: il Pergola Truffle Burger. La Fiera proseguirà domenica 7 e 14 ottobre. Maggiori informazioni: comune.pergola.pu.itpergolainforma.it.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: