giovedì, Gennaio 21, 2021
Home > Marche > Truffavano i ristoranti del fermano con vino rosso d’eccellenza. Scoperti dalla Polizia i raggiri di due donne

Truffavano i ristoranti del fermano con vino rosso d’eccellenza. Scoperti dalla Polizia i raggiri di due donne

pescara

Fermo – Un’altra storia di truffa che a che fare con il vino è stata scoperta dalla Polizia di stato di Fermo. Due donne di 26 e 52 anni con accento del nord Italia avevano chiamato nel mese di luglio due ristoratori, del centro storico di Fermo e Porto San Giorgio, prenotando telefonicamente una “finta” cena per una decina di persone, per festeggiare un parente. In entrambi i casi richiedevano in modo specifico un tipo di vino francese, un bordeaux che sarebbe stato particolarmente gradito al festeggiato. Le donne raccomandavano la presenza di quel vino, altrimenti non avrebbero prenotato i tavoli per la cena. Visto che i ristoratori non possedevano e non sapevano dove reperirlo in così breve tempo, le donne indirizzavano i proprietari dei locali verso una enoteca abruzzese che non faceva servizio al dettaglio, ma solo ai possessori di partita Iva. Poco dopo arrivavano le bottiglie: una confezione chiusa di 6 bottiglie per 500 Euro, pagati alla consegna ad una donna, che poi spariva, così come chi aveva commissionato la cena. E le bottiglie? Vino di dozzinale qualità, del valore massimo totale di 5-6 euro a bottiglia. Le indagini della Locale Squadra Mobile, inserite in una larga rete di attività coordinata dalla Procura della Repubblica di Bolzano,sono riuscite ad identificare le due donne, piemontesi, che in concorso tra loro realizzavano una serie di analoghe truffe in moltissimi altri capoluoghi del nord e centro Italia, soprattutto in località turistiche e di villeggiatura. Lavoro lungo e certosino quello degli investigatori visto che i numeri telefonici utilizzati per la truffa erano intestati a sconosciuti cittadini africani. Le due inafferrabili “primule rosse”, pluripregiudicate e già sottoposte a misure cautelari e di prevenzione questa volta non sono riuscite a beffare altri esercenti e la polizia alle loro calcagna.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Roberto Guidotti
Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti delle Marche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *